Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Dietro a Expo 2015 tutto il marketing territoriale di Milano

 versione inglese
Del: 24/02/2008



Claudia Bugno è la delegata che segue il comitato dell’EXPO 2015 e dirige il marketing territoriale di Promos, della Camera di Commercio di Milano. Il marketing territoriale è mettere in atto ogni possibile strumento che attragga attività economiche, turistiche, produttive. Quindi vuol dire Promos, FieraMilano, EXPO 2015, tutte attività che portano flusso di capitali economici ed umani. Alla base di questo c’è una sussidiarietà attiva che non prevarica gli enti locali ma avvicina ai soggetti economici diretti; seguendo il nostro mercato e l’innovazione ci troviamo per forza a far parlare la moda, il design, le biotecnologie, la ricerca: tutto quanto di meglio possiamo offrire.

Come nasce l’attività di Promos?

E’ nata da un’idea di Bruno Ermolli, che dopo anni di politiche territoriali, ha voluto creare un’ attività legata al marketing ed ai servizi; siamo usciti dalla consueta logica che unisce Provincia, Comune e Regione – che sono da sempre nostri partner – per essere subito operativi. Il taglio è nuovo e più manageriale: abbiamo messo a disposizione strumentazione e assistenza, attraverso tutti i nostri uffici di Mosca, Pechino, San Paolo, di Shangai e del Marocco. 

Cosa caratterizza il marketing lombardo?

La tipicità operativa, la voglia di creare, fare, la capacità manageriale di lavorare, che sono trasmesse agli investitori stranieri e ci rendono inconfondibili rispetto agli altri. Il metodo del nostro lavoro penetra, anche attraverso queste nuove attività, il mercato degli investimenti esteri.

Quali mezzi avete a disposizione e quali servizi avete reso operativi?

Lo strumento principale è il nuovo portale www.investinmilan.com, che contiene quasi tutte le informazioni fondamentali all’investitore estero: dalle informazioni su come aprire una società, a tutte le pratiche burocratiche ed ai percorsi logistici. È inoltre fondamentale il ruolo di tutoring che abbiamo creato, per cui l’investitore è seguito, in ogni percorso d’avvio, da un operatore specializzato che lo guida, gli rende chiare le pratiche operative e le funzionalità dei servizi e della macchina burocratica.

Nel panorama degli Investimenti Diretti Esteri, dove si colloca la Lombardia, e quali soggetti accoglie?

È il motore dell’Italia: la prima regione in chiave di IDE ed i maggiori investitori arrivano con grandi studi legali e multinazionali – come è riportato con precisione nello studio Le multinazionali estere in Lombardia e in Italia, realizzato della Camera di Commercio. La tipologia di soggetti più preziosa è proprio la multinazionale, perché porta posti di lavoro, formazione qualificata e necessita di nuovi spazi. Questi vengono dalla Francia, dalla Russia, dall’est, dalla Germania, e dall’India e per l’automotive e le biotecnologie.

Perché gli investitori scelgono Milano e la Lombardia?

Perché, grazie ai punti forti, soprattutto alla moda ed al design, sanno che non possono non essere presenti: Lombardia è sinonimo di altissima qualità. Inoltre Milano è seconda dopo New York per numero di rappresentanze economiche e finanziarie, quindi è indispensabile avere un ufficio di rappresentanza qui.

Milano cos’ha di più delle altre capitali economiche?

Oltre a rappresentare il paese come punto d’eccellenza e qualità, ospita Sky, Mediaset, Mondadori e Rizzoli quindi è la vera capitale della comunicazione, il più importante business di oggi.


Antonio Belloni

 
 

Business Video