Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Sguardi sul mondo che cambia

Del: 28/02/2008


Dal 1° marzo, appassionati di fotografia si danno appuntamento su www.eyesontheplanet.org per partecipare al contest fotografico internazionale Eyes on the Planet.
Nato con l’obiettivo di promuovere la sensibilità ambientale attraverso uno strumento universale, immediato ed emozionale come la fotografia, e di offrire concrete opportunità di visibilità e formazione per i fotografi di domani, Eyes on the Planet si rivolge alle giovani promesse del mondo della fotografia come ai semplici amatori, italiani e stranieri, di età compresa fra i 18 e i 35 anni.

In virtù dello spiccato intento di sensibilizzazione, Eyes on the Planet gode del patrocinio della Provincia e dell’Assessorato al Tempo Libero del Comune di Milano.

Partecipare è facilissimo. Ciascun candidato deve registrarsi sul sito del contest e caricare, entro il 30 settembre ‘08, la propria foto in digitale in una delle quattro categorie tematiche:

  • ENVIRONMENT - immagini che evidenziano come fatti e accadimenti che sembrano banali e trascurabili possano preludere a disastri anche di ampia portata; e allo stesso tempo come i grandi cambiamenti possano nascere da gesti semplici e quotidiani;
  • PEOPLE - storie di vita, testimonianze, gesti di solidarietà e di coraggio, donne e uomini che si impegnano per un mondo migliore;
  • CLIMATE - l’impatto disastroso dei mutamenti climatici richiama l’uomo al proprio senso di responsabilità e lo esorta a mettere in discussione il proprio stile di vita;
  • FOOD - la difesa dell’ambiente passa anche attraverso la tutela della cultura e del territorio d’origine delle risorse e dei prodotti alimentari.

Title sponsor di Eyes on the Planet è Gruppo Manfrotto, leader mondiale nell’ideazione, produzione e distribuzione di treppiedi e accessori per i mercati della fotografia, del video e dell’intrattenimento, da anni impegnato in attività di corporate social responsability.

«Eyes on the Planet è un’iniziativa che si inserisce nel contesto di chiaro e deciso impegno di Manfrotto nei confronti delle politiche di protezione ambientale - ha dichiarato Francesco Bernardi CEO del Gruppo Manfrotto - impegno che contraddistingue una parte importante delle attività di corporate social responsability del nostro Gruppo. Riteniamo che in particolare i giovani uomini di domani sappiano cogliere con sensibilità e lungimiranza le trasformazioni che sta vivendo il nostro pianeta e che gli insight da loro scoperti diventino reale spunto per nuovi comportamenti eco-compatibili e rispettosi della natura, anche umana».

Grazie alla collaborazione con MSN e Windows Live, i fotografi in gara possono localizzare il proprio scatto direttamente su una mappa virtuale, realizzata grazie a Virtual Earth, la piattaforma Microsoft di mappatura del territorio. Gli utenti web, navigando sul planisfero, potranno visualizzare le immagini in concorso, corredate da informazioni sull’opera e sull’autore.

Attraverso dinamiche di viral marketing, le foto possono essere inviate come cartoline virtuali agli amici, e fungeranno da richiamo per gli utenti della rete che ancora non hanno votato. Le preferenze del pubblico votante daranno vita a una classifica parallela a quella della giuria tecnica, composta da fotografi affermati e personaggi di spicco nel mondo delle istituzioni e dei media. Ai vincitori saranno offerte borse di studio per corsi di formazione professionali e amatoriali, messi in palio dalle scuole partner del concorso, opportunità di stage e attrezzature legate al mondo della fotografia. Le premiazioni avverranno a fine novembre ’08 in una serata di gala nell’elegante cornice di Palazzo Marino, durante la quale gli scatti più belli verranno esposti in una mostra fotografica e offerti in un’asta benefica i cui proventi saranno devoluti a favore dei progetti che Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus e WWF stanno portando avanti in Amazzonia, per sostenere lo sviluppo delle economie locali in modo duraturo e sostenibile.

In particolare il ricavato di Eyes on the Planet andrà a finanziare un progetto di salvaguardia dell’albero di noce del Brasile (Bertholletia excelsa) che si trova nelle foreste del Brasile, così come in Perù e in Bolivia. Questo albero, che non può essere piantato altrove, offre lavoro ad intere comunità locali che ne traggono benefici e profitti superiori a quello derivante dall’abbattimento di alberi. I coltivatori della noce del Brasile diventano così i preziosi "guardiani" della foresta amazzonica.

Eyes on the Planet si avvale inoltre del sostegno e della collaborazione di importanti atenei e istituti di fotografia - IED Milano, Istituto Italiano di Fotografia di Milano, Scuola di Fotografia di Napoli e Società Umanitaria –, oltre al supporto di prestigiose testate quali Fotografia Reflex, Gente Viaggi, Qui Touring e Studenti Magazine. Mentre MSN & Windows Live sono gli online media partner dell’iniziativa, raggiungibile via web anche dalla pagina dedicata sul portale MSN all’indirizzo http://specials.it.msn.com/eyesontheplanet.

Tra gli altri partner del contest figurano Nikon, da sempre, nel mondo, sinonimo di fotografia di alto livello, l’agenzia fotografica Corbis, le guide Lonely Planet, tradotte in italiano da EDT, e T-Logic, leader nell’enjoy tecnolology e nell’audio e video digitale.

 
 

Business Video