Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Pasqua, tra marketing territoriale e tradizione

Del: 13/03/2008

Pasqua moderna o Pasqua tradizionale? Cultura o enogastronomia? Grandi eventi o sagre paesane?
In altre parole: qual è la miglior strategia di marketing da mettere in atto a Pasqua per rilanciare l’immagine di un territorio?

In un sistema globalizzato come il nostro capita quotidianamente di dover fare i conti con prodotti che arrivano da ogni dove e tolgono spazio alla produzione locale. La tendenza all’omologazione, dunque, è inevitabile? Anche per Pasqua occorre appiattirsi sul “global” dimenticando il “local”? Sembra di no. In questo contesto, l’unica possibilità per non soccombere è far emergere la propria identità, non rinunciando alle tradizioni, specializzandosi nelle produzioni tipiche e artigianali, mantenendone alto il livello qualitativo, anche perché l’interesse del turista verso offerte territoriali ricche di tipicità è cresciuto notevolmente, tanto che queste rappresentano sempre più “motivazioni di viaggio” e, più in generale, di impiego del tempo libero nel nostro Paese e all’estero.

Le uova di Pasqua, per esempio. Non sono certo una novità. Quindi va bene partire da lì, ma scegliere strade alternative che si basino sulle diverse usanze locali per spingere la “propria” festa.

In Danimarca, ad esempio, in questo periodo tutto deve essere colorato di giallo, dalle candele alla tovaglia, mentre in Belgio i bambini vanno a caccia delle uova nascoste in giardino da mamma e papà. In Russia le uova sode vengono colorate di rosso e secondo la tradizione ortodossa si prepara il kulitch, il panettone pasquale. In Grecia dopo giorni di digiuno si pranza con la soupa mayeritsa. In Germania le uova usate per cucinare non si rompono ma si svuotano e vengono poi decorate e appese agli alberi durante la settimana Santa.
In un paese dell’Inghilterra, invece, i bambini si radunano in cima ad una collina e fanno rotolare a valle decine di uova colorate. Per tutti, alla fine, oltre alle uova ci sono gli hot cross buns e gli Easter cakes, i dolcetti di Pasqua.

E in Italia?
Tra le celebrazioni che hanno come protagonista l’uovo ricordiamo quelle di Urbania (PU) - dove ogni anno si svolge il tradizionale Punta e cul, gioco ispirato alle usanze delle aie contadine – e di Tredozio (FC), dove si svolgono il Palio dell’uovo e la spettacolare Gara dei Mangiatori di Uova Sode.

Romina Pilia

 
 

Business Video