Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Promozione sui Social Network Web 2.0

Del: 03/04/2008

 

Il Social Network definisce e racchiude gli ambienti in internet in cui gli utenti collaborano per creare informazione a valore aggiunto, o su cui condividere immagini, film, testi, musica e tutto ciò che è digitalizzabile. Grazie alle tecnologie e ai software sviluppati di recente e racchiusi nel cosiddetto Web 2.0, gli utenti hanno un ruolo molto attivo nel creare valore intorno a qualsiasi tipo di informazione, compreso tutto ciò che riguarda le aziende, in particolare sulla loro immagine, sui loro prodotti e sui loro servizi.

Grazie a internet e al Web 2.0 l’utente è veramente “the king”. Le sue informazioni e i suoi commenti non possono essere manipolati da terzi o occultati. Inoltre possono essere “sentiti” da tutti e, soprattutto, ricordati per moltissimo tempo, visto che “verba volant, scripta manent” . Ma non solo: le informazioni su internet grazie a Google sono anche rintracciabili per molto tempo.

Pensiamo direttamente al funzionamento di Digg.com: il successo di un articolo è deciso dagli utenti che lo votano.  O pensiamo ai risultati di Google:  è il numero di link al sito che ne decide l’importanza. O pensiamo a forum e ai blog che spesso troviamo posizionati nei motori di ricerca quando cerchiamo informazioni e consultiamo prima di un acquisto. Tutto ciò è Social Network…

Grazie al Social Network il ruolo del consumatore sta drasticamente cambiando e, di conseguenza, dovrà cambiare quello delle aziende. Ma vediamo perché.

Come si comportano i 24 milioni di internauti italiani di fronte a tale fenomeno in costante e rapida ascesa?

Una recente ricerca di Forrester ci fornisce un profilo degli utenti relativamente all’utilizzo di social tecnology (almeno una volta al mese). Tra parentesi percentuale Italia e media Europa:

Creators (12 – 10)
• Hanno un blog e proprie pagine web
• Caricano in rete video e musica autoprodotti

Critics (19 – 19)
• Danni commenti e recensioni su prodotti e servizi
• Partecipano a blog, forum, gruppi di terzi

Collectors (4 -9)
• Usano i feed RSS
• Utilizzano i tag

Joiners (10-13)
• Utilizzano i siti di Social Netwrk
• Mantengono un loro profilo in tali siti

Spectator (39-40)
• Leggono blog
• Guardano e ascoltano video/audio dei siti social network
• Discutono in forum e chat
• Leggono recensioni e giudizi

Inactives (57-53)
• Non utilizzano Social network

Il dato che emerge è che gli utenti si stanno “tuffando” nel Web 2.0 anche se più della metà non li utilizza ancora. Ma chi li utilizza lo fa in maniera sempre più attiva (soprattutto se si guardano dati analoghi di uno o due anni fa). Sorprende il basso dato dei collectors, quello dedicato agli RSS.

Come si comportano i nuovi consumatori

Prima di acquistare vanno in rete; cercano e leggono siti web di discussione degli utenti quali blog, forum, comparatori, ambienti di ritrovo e discussione online; si informano se l’azienda è affidabile o meno, leggono giudizi e commenti di altri clienti; cercano di capire cosa gli altri consumatori e pensano su un prodotto o servizio creandosi un’immagine della marca e dell’azienda che spesso contrasta quella che viene percepita grazie alla comunicazione che la stessa azienda fa coi gli strumenti di marketing e comunicazione tradizionali.

Ma non si fermano qui. Chiedono consigli ad altre persone o esperti sia su quello che stanno per acquistare, sia sulle fregature dietro l’angolo.

E dopo l’acquisto ritornano in rete per lasciare un loro giudizio, soprattutto se questo è negativo. Molto spesso per alcuni è proprio questa l’occasione per cominciare a diventare attivi online: la possibilità di poter esprimere il proprio dissenso e poterlo comunicare a quanti più possibile, visto che offline i nostri lamenti sempre più spesso finiscono nel cestino.

Promozione Social Network 2.0
Social Network è quindi una piccola ma devastante rivoluzione nel rapporto azienda consumatore, in qualsiasi settore, compreso quello turistico. Per tale ragione l’advertising in tali portali è destinato a crescere velocemente (fonte eMarketer):

 

 

 


 

 

 

 

 

Ricordiamoci inoltre che cresce la popolazione che utilizza internet e cresce l’accessibilità ad internet.
Il “vero” marketing nel Social Network non prevede quindi prioritariamente budget da stanziare per occupare degli spazi pubblicitari (ad esempio con banner o campagne PPC), ma molto più importanti investimenti nel miglioramento della qualità dell’azienda, del prodotto e dei suoi servizi. Con internet prima di tutto ci si gioca la faccia, per cui se si è inguardabili, è meglio starsene alla larga.

Andrea Cappello
Studio Cappello – web marketing e search engine marketing
Search Advertising – il mio blog

 
 

Business Video