Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

La responsabilità sociale è la carta vincente

Del: 19/05/2008


In un mondo economico sempre più complesso, nella relazione tra imprese e terzo settore diventa fondamentale trovare nuove modalità per declinare la responsabilità sociale d’impresa. La quinta edizione del Premio Takunda premierà l’esperienza più innovativa e significativa di cause-related marketing.
Martedì 27 maggio alle ore 21.00 presso il Teatro Donizetti di Bergamo una serata di spettacolo e solidarietà promossa da Cesvi, condotta da Cristina Parodi, porterà alla consegna dei premi della solidarietà vincente e innovativa intitolati a Takunda (in lingua shona “Abbiamo vinto”), primo bambino dello Zimbabwe nato sano da madre sieropositiva grazie al progetto Cesvi “Fermiamo l’Aids sul nascere”.

Tra le aziende premiate nelle scorse edizioni, Valcucine, che sostiene progetti di riforestazione nella Selva Amazzonica e Banche di Credito Cooperativo, impegnate nel sostegno a sistemi di microcredito in Ecuador.

L’evento sarà un omaggio alla cultura e alla musica mediorientale attraverso performance di musica e teatro con i Modena City Ramblers e i Radiodervish alternate a momenti di approfondimento giornalistico attraverso le interviste ai vincitori e agli ospiti, da parte di personalità del mondo del giornalismo e dello spettacolo come Toni Capuozzo, Cristina Parodi, Lella Costa e il Trio Medusa.

Nel corso della serata si esibiranno anche i ragazzi della compagnia “Teatro dell’Arcobaleno”, giovanissimi attori provenienti da moshav di famiglie religiose ebraiche, kibbutzim di ebrei tradizionalisti, villaggi arabi abitati da cristiani e musulmani che, con lo spettacolo teatrale Beresheet, metteranno in scena, grazie al linguaggio universale del teatro-danza, la tragedia quotidiana che sperimentano nelle martoriate terre di Israele e Palestina. L’ideatrice del progetto, Angelica Calò Livné, ebrea fondatrice della Compagnia, sarà premiata per la categoria Progetto insieme all’amica Samar Sahhar, palestinese cristiana, con la quale ha in comune il sogno di aprire un dialogo fra palestinesi e israeliani.

Una Giuria d’Onore, composta da personalità del mondo del giornalismo, della cultura e delle istituzioni tra cui Toni Capuozzo, Lella Costa, Dario Di Vico, Ettore Mo, Giovanni Porzio, Paolo Rumiz, premierà, oltre alle categorie Azienda, Informazione e Comunicazione in Italia, anche i migliori per Protagonista sul campo e Bergamo per il mondo.
Nelle precedenti edizioni, i premi sono stati assegnati a protagonisti importanti della solidarietà internazionale tra cui Jovan Divjak, Carlo Petrini - presidente di Slow Food, Mikado Film per Hotel Rwanda, Amref e La Repubblica per il Venerdì Nero – che hanno raccontato il proprio modo di interpretare la solidarietà con coraggio e intelligenza. Inoltre nelle scorse edizioni sono state consegnate ai familiari le menzioni d’onore alla memoria di Enzo Baldoni e Ryszard Kapuscinsky offrendo al pubblico presente momenti emotivamente intensi oltre che di alto profilo culturale.

Serena Poerio

 
 

Business Video