Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

UniCredit Group: approccio aziendale alla Corporate Responsibility

Del: 09/06/2008


Dalle parole dell’amministratore delegato di UniCredit emerge la filosofia alla base del Gruppo: il "nuovo modo di fare banca" si basa sulla generazione di profitto che crei valore nel tempo. Questo comporta agire in modo socialmente responsabile, operando sempre in maniera coerente, rispondendo correttamente e con trasparenza dei propri comportamenti nei confronti di tutti gli stakeholder: i dipendenti, i clienti, i fornitori, le comunità territoriali. Per questo nel 2004 UniCredit ha creato la Carta di Integrità, un documento che racchiude i principi che servono da orientamento e guida nell’operare quotidiano per tutte le persone del Gruppo. La Carta è il risultato di un processo partecipato che ha portato alla identificazione e declinazione di un insieme di valori che, nel corso dell’agire e del relazionarsi agli altri, aiuteranno ciascuno ad assumere scelte professionali responsabili e coerenti.
È questa, dunque, la strada che UniCredit intende seguire per assicurare la sostenibilità nel lungo periodo, intesa nella triplice accezione di sostenibilità sociale, ambientale ed economica.
La Fondazione Unidea, invece, sostiene progetti umanitari attraverso attività di volontariato, beneficenza e donazioni presso enti no profit, in Italia e all’estero. Unidea è una fondazione privata creata da UniCredit nel 2003, alla quale ogni anno il Gruppo destina una parte degli utili.
Parte integrante della responsabilità sociale è per UniCredit la volontà di ascoltare le esigenze dei territori, contribuendo a valorizzare i meccanismi produttivi e coniugando le tradizioni locali con le opportunità dei nuovi mercati globali. Si tratta di una scelta di valore a lungo termine in grado di condurre il Gruppo verso le nuove sfide della modernizzazione, mantenendo vivo il contatto con le proprie origini.
Sulla base di ciò è stato avviato un Progetto di Valorizzazione del Radicamento Territoriale, attraverso la costituzione di una serie di Comitati Locali dislocati in varie parti d’Italia. I Comitati Locali sono organismi consultivi, nominati dal Consiglio di Amministrazione di UniCredit, composti da persone di rilievo nei rispettivi ambiti: imprenditori, rappresentanze degli interessi, autonomie funzionali, operatori del terzo settore e della cultura, cui si uniscono i responsabili sul territorio delle tre banche di segmento: UniCredit Banca, UniCredit Banca d’Impresa, UniCredit Private Banking.

Rapporti con i principali stakeholders
L’ascolto dei clienti e la comprensione delle loro esigenze è uno dei fondamenti della cultura del servizio di UniCredit. Lo dimostra ad esempio l’operazione "Genius Revolution" di UniCredit Banca. Per dare certezza e trasparenza all’offerta, i prezzi di tutti i conti Genius sono stati bloccati fino al 2010 e sono state eliminate sia le spese di estinzione del conto, sia quelle inerenti al trasferimento dei titoli. Questi interventi hanno l’obiettivo di dare una risposta concreta alle esigenze dei clienti in termini di recupero della fiducia, semplificazione e chiarezza.
D’altronde, solo una relazione con il cliente basata sulla trasparenza e su un servizio eccellente consente di offrire soluzioni innovative e sicure, adatte alle diverse necessità. Per questo all’interno del Gruppo, in collaborazione con Cittadinanzattiva, movimento per la partecipazione civica e la tutela dei cittadini, sono stati rivisitati i contratti, in un’ottica di maggiore equità, tutela del cliente e comprensibilità.
I rapporti con i fornitori del Gruppo sono fondati sull’obiettività, privilegiando l’ascolto e lo scambio di fiducia, competenze e informazioni, all’insegna di una cooperazione reciproca per sostenere i processi più innovativi. In questa direzione si inserisce il progetto SIRF, Sostenibilità e Integrità nei Rapporti con i Fornitori, che fornisce delle linee guida per l’operatività e un set di strumenti di monitoraggio e certificazione della Sostenibilità ed Integrità dell’azienda nei confronti dei fornitori.

La sostenibilità ambientale
Per UniCredit l’impegno a favore dell’ambiente nasce dalla consapevolezza che anche le sue attività, pur non trattandosi di attività produttive, influenzano l’ambiente ed è necessario tener conto della sostenibilità ambientale nelle proprie scelte strategiche e nell’operare quotidiano (dai consumi di energia alla selezione dei prodotti finanziari, dalla selezione dei fornitori all’assunzione di comportamenti eco sostenibili). Per questo, fin dal 2000, UniCredit ha adottato una vera e propria Politica Ambientale.
L’ impegno a favore dell’ambiente, inoltre, è attestato dalla Certificazione Ambientale ISO 14001 e dalla Registrazione europea EMAS, il regolamento europeo di ecogestione ed audit.
Anche questo fa parte dell’operare in modo socialmente responsabile, operare che ha portato il Gruppo ad essere presente negli indici di sostenibilità Dow Jones Sustainability Indexes World e FTSE4Good.

Responsabilità sociale interna
Il modo migliore per offrire un servizio eccellente al cliente è investire nella professionalità delle risorse, per questo UniCredit offre ai suoi dipendenti una formazione costante tesa a migliorare le competenze di ognuno e a coltivarne le potenzialità.Dal 2003 è attivo sulla rete intranet del Gruppo una sezione dedicata al reclutamento interno che consente a tutti i dipendenti di conoscere direttamente le opportunità di lavoro pubblicate dalla aziende del Gruppo con la possibilità di candidarsi immediatamente. Un’opportunità unica, che offre l’occasione di affacciarsi, a chiunque lo desideri, sulla scena internazionale di cui UniCredit fa parte.
Grazie alle iniziative di Fondazione Unidea, invece, i colleghi hanno l’opportunità di dedicarsi ad attività di volontariato e beneficenza fuori dall’orario di lavoro, come dimostrano ad esempio i progetti "Employee Volunteering" e "Gift Matching" (quest’ultimo prevede che, per ogni contributo versato dal dipendente, la Fondazione elargisca un contributo finanziario di pari importo).






















Risultati raggiunti

Dal 2000, UniCredit pubblica annualmente il Bilancio Sociale Ambientale, documento attraverso cui comunica le sue attività e il modo in cui queste si riflettono sui relativi stakeholder: i dipendenti, i clienti ed i fornitori, le comunità territoriali e nei confronti dell’ambiente naturale.
Per UniCredit il Bilancio costituisce un documento ad alto valore di comunicazione, ma anche di gestione, che consente di conoscere cosa, come e quanto sia stato realizzato e per chi. Ed è proprio all’interno del Bilancio Sociale Ambientale che UniCredit pubblica ogni anno i risultati raggiunti nell’ambito della CSR.

 
 

Business Video