Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Siti di Turismo e Vacanze: come farvi trovare dagli utenti?

Del: 05/08/2008

Le informazioni per realizzare le proprie vacanze gli utenti le trovano sempre più in internet tramite i motori di ricerca. Affinché il vostro sito web sia trovato è necessario che lo stesso sia visibile ai motori di ricerca. E per essere visibile occorre che sia “indicizzato”.

Questi alcuni semplici accorgimenti da adottare per fare in modo che il sito sia visibile con i contenuti e le parole chiave più importanti che caratterizzano la vostra struttura o le vostre proposte. Molti altri accorgimenti e consigli li potete trovare nel web, e in particolare nell’esaustiva guida di Seomoz “Search Engine Ranking Factors”, vero punto di riferimento per tutti i SEO.

  1.  Parole chiave Selezionate un gruppo di parole chiave che caratterizzino la vostra struttura. A tutti viene la tentazione di selezionare le più generiche (ad esempio per un albergo di Roma la parola chiave “hotel roma”), ma più sono generiche più sarà difficile comparire nelle prime due pagine (le più gettonate dagli utenti) di Google & C. Scegliete quindi parole chiave che caratterizzino la vostra struttura (servizi offerti, vicinanze, plus,…). Esempio: “hotel per famiglie a rimini”, “offerta vacanza famiglia all inclusive, “hotel piazza spagna roma”.
  2. Contenuti visibili Fate in modo che le parole chiave selezionate siano leggibili dal motore di ricerca sin dalla prima pagine del vostro sito. Affinchè siano visibili accertatevi che i contenuti siano inseriti nel tramite codice html, e non dentro immagini, file flash, frame. Se necessario, rifate il sito seguendo le linee guida proposte da chi si occupa di SEO. E segui le linee guida di Google in merito.
  3. Pagina principale del sito La pagina principale del vostro sito è quella che ha un valore di Page Rank più elevato, per cui sarà quella con più alta possibilità di essere posizionate ai primi posti nei motori di ricerca. Approfittane! Inserisci più contenuti che puoi in tale pagina, ma soprattutto contenuti comprendenti le parole chiave che hai selezionato.
  4. Tag Title E’ il tag su cui focalizzare più attenzione. Fate in modo che sia univoco per ogni pagina e che contenga le parole chiavi (meglio non più di tre) più inerenti i contenuti della pagina a cui si riferisce. Ricordati: tale tag influenza molto anche la “scelta di click sui motori”, per cui rendilo più accattivante possibile. Ricordati: ogni pagina il suo tag title.
  5. Google Site Map Se vuoi che tutti i contenuti del tuo sito vengano indicizzati, potrebbe essere utile utilizzare la sitemap di Google, che ti fornirà anche altri preziosi suggerimenti sullo stato di indicizzazione e visibilità del tuo sito in Google. Ad esempio visualizza i contenuti principali del tuo sito e le parole utilizzate da altri siti nei link che vi rimandano. La sitemap vi permetterà inoltre che tutte le pagine del sito siano visitate da Google con una certa regolarità
  6. Agenzia SEO? Se ambite a migliorare ulteriormente il posizionamento del vostro sito nei motori di ricerca, e i consigli trovati nel web non vi sono bastati, potreste sentire il bisogno di affidarvi ad un’agenzia SEO. Prima di farlo accertatevi che abbia le giuste credenziali, altrimenti rischiate non solo di non ottenere ciò che desiderate, ma di vedere addirittura penalizzato il vostro sito web nei posizionamenti nei motori. Anche in questo caso, Google da dei buoni consigli sulla scelta del SEO.

Andrea Cappello
Studio Cappello web marketing e search engine marketing
Search Advertising

 
 

Business Video