Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Radio Governo

Del: 16/09/2008

Anche chi non è stato mai tenero con il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, gli riconosce delle grandi doti di Grande Comunicatore. E così l’ultima che il presidente operaio/imprenditore/mediatico ha tirato fuori dal cappello è il radiogiornale sul web di quello che produce il Governo.

L’iniziativa è nata per mano del Responsabile dell’Ufficio Stampa di Palazzo Chigi, Fabrizio Casinelli, senza clamori né rulli di tamburo.

La newsletter settimanale il martedì diventa una sorta di notiziario radiofonico facilmente scaricabile dal sito www.governo.it condotto da due giornalisti e prodotto dall’ufficio stampa di Palazzo Chigi.

Ma di questa iniziativa poco costosa e di grande utilità in pochi si sono accorti. E’ una versione audio, utilissima per esempio anche ai non vedenti, che si aggiunge a quella che arriva gratuitamente a chi ne fa richiesta on line e che ha oltre 80 mila iscritti.

L’ascolto è assicurato visto che il portale del Governo ha oltre 20 milioni di navigatori al mese e rimane uno dei migliori siti web istituzionali europei.

L’intuizione di Fabrizio Casinelli, che in questa avventura sarà coadiuvato dalle sette persone che lavorano alla redazione del sito, è davvero interessante perchè assicura a noi cittadini un nuovo momento di comunicazione su tutti i provvedimenti più importanti del Governo.

Dopo la prima settimana pare che l’esperimento di Radio Governo funzioni bene. Del resto sia in Italia che all’estero esperienze simili hanno dato i frutti sperati.

Quello che sarà importante verificare è quanto questa esperienza rimarrà in vita.

La cosa che più preoccupa è il cambio della guardia. Quando un Governo lascia il posto ad un altro anche le esperienze positive vengono subito cancellate.

Il portale del Governo ha resistito ad ogni cambio politico. Certo magari si è tinto una volta di azzurro e l’altra di rosso ma ha mantenuto una standard qualitativo molto alto sia con i Governi di centrosinistra che di centrodestra.

Vogliamo dire che un portale istituzionale dedicato ai cittadini deve essere sempre all’altezza della situazione con qualunque referente politico perchè la logica è quella di fornire un ulteriore servizio alla comunità, al popolo, alla gente, insomma a noi.

E quindi il martedì ascolteremo Radio Governo. Magari ci arrabbieremo se varerà un provvedimento che non ci piace o salteremo di gioia se invece produrrà qualcosa che è utile, ma avremo la possibiltà di essere ulteriormente informati ed è questo quello che conta. Ed anche lo spirito delle nuove tecnologie. Raggiungerci ovunque noi siamo e qualunque cosa stiamo facendo.

La radio del resto è come il primo amore...”non si scorda mai” ma ha anche un’altra caratteristica si trasforma. E’ stata la prima nell’etere ed è già protagonista anche del web.

Viene da ripensare a Eugenio Finardi che cantava: “se una radio è libera, è libera veramente”. Se “clikkasse” su Radio Governo potrebbe parafrasare: “se una radio è utile, è utile veramente”...E per ironia della sorte tutto accade mentre gira un power point in cui il Presidente Silvio promette “Più gnocca per tutti”: bionda per gli imprenditori (e appare una bionda mozzafiato) rossa per i commercianti (ed anche lì si vede una spendida rossa) e brunetta per gli impiegati della pubblica amministrazione (ahime c’è la foto del Ministro Brunetta...fosse stata almeno la Carfagna...)

Francesco Pira

 
 

Business Video