Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Wow

Del: 17/09/2008

Continua il percorso d’indagine sulle forme di aggregazione sociale e sulla percezione dello spazio e del tempo in cui viviamo iniziato lo scorso anno con il progetto Kulana Nalu. L’intervento di quest’anno propone una riflessione sul ruolo dei media come strumenti in grado non solo di garantire una connessione (il “link” del titolo della sezione di “Abitare il Tempo”) ma di caratterizzare nei contenuti e nelle forme, nel sentire psicologico come in quello fisico, i luoghi dell’uomo. Sappiamo infatti quali sono gli effetti dei media sulle relazioni inter-culturali, conosciamo la forza della propaganda e della manipolazione delle informazioni, ma ancora ci sfuggono le potenzialità nel dare forma allo spazio e nel generare interazione.

Eppure le potenzialità sono infinite: dall’invenzione della stampa ad oggi il mondo dei media ha subito una evoluzione radicale il cui culmine è stato l’avvento della digitalizzazione dell’informazione. In particolare internet ne ha cambiato le regole rimuovendo la “tirannia della distanza e del tempo”. Come già con la televisione, sono stati aboliti i confini spaziali: non si è più legati ai mezzi fisici di trasmissione dell’informazione (es. il raggio d’azione dei camion che portano i giornali freschi di stampa). Ma soprattutto con internet sono stati abbattuti i confini temporali: le news ci raggiungono in qualsiasi momento ed in forma personalizzata, on demand e in tempo reale. E l’informazione “scava” altri sentieri: internet da democraticamente a tutti la possibilità di raggiungere una vasta audience e per contro di raccogliere commenti e giudizi. Il mercato ha cominciato a confrontarsi con questo fenomeno: nell’acquisto di un nuovo prodotto, per esempio, sono sempre di più le persone che si fidano più dei commenti di chi ha già comprato lo stesso prodotto che delle dichiarazioni del produttore. Un fatto che da solo rivela il vero potenziale dell’informazione su internet che è focalizzato sull’individuo e generato dal basso.Continua il percorso d’indagine sulle forme di aggregazione sociale e sulla percezione dello spazio e del tempo in cui viviamo iniziato lo scorso anno con il progetto Kulana Nalu.

L’intervento di quest’anno propone una riflessione sul ruolo dei media come strumenti in grado non solo di garantire una connessione (il “link” del titolo della sezione di “Abitare il Tempo”) ma di caratterizzare nei contenuti e nelle forme, nel sentire psicologico come in quello fisico, i luoghi dell’uomo. Sappiamo infatti quali sono gli effetti dei media sulle relazioni inter-culturali, conosciamo la forza della propaganda e della manipolazione delle informazioni, ma ancora ci sfuggono le potenzialità nel dare forma allo spazio e nel generare interazione. Eppure le potenzialità sono infinite: dall’invenzione della stampa ad oggi il mondo dei media ha subito una evoluzione radicale il cui culmine è stato l’avvento della digitalizzazione dell’informazione. In particolare internet ne ha cambiato le regole rimuovendo la “tirannia della distanza e del tempo”. Come già con la televisione, sono stati aboliti i confini spaziali: non si è più legati ai mezzi fisici di trasmissione dell’informazione (es. il raggio d’azione dei camion che portano i giornali freschi di stampa). Ma soprattutto con internet sono stati abbattuti i confini temporali: le news ci raggiungono in qualsiasi momento ed in forma personalizzata, on demand e in tempo reale.

E l’informazione “scava” altri sentieri: internet da democraticamente a tutti la possibilità di raggiungere una vasta audience e per contro di raccogliere commenti e giudizi. Il mercato ha cominciato a confrontarsi con questo fenomeno: nell’acquisto di un nuovo prodotto, per esempio, sono sempre di più le persone che si fidano più dei commenti di chi ha già comprato lo stesso prodotto che delle dichiarazioni del produttore. Un fatto che da solo rivela il vero potenziale dell’informazione su internet che è focalizzato sull’individuo e generato dal basso.

 
 

Business Video