Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Match Sponsor per un giorno

Del: 19/09/2008

Un’altra barriera culturale è stata abbattuta nel mondo delle sponsorship calcistiche: scompare il binomio durevole tra il team e lo sponsor sulle maglie, che per alcune squadre ha spesso rappresentato sinonimo di alleanza sportiva, oltre che economica. Da quest’anno infatti, le aziende possono sponsorizzare il singolo evento sportivo, ossia la singola partita di campionato, anziché dover stipulare con la società sportiva contratti di durata annuale o pluriennale. In realtà, la novità in Italia, riguarda per ora, esclusivamente l’A. C. Ancona, società che milita nel Campionato di Serie B. Ma c’è da scommettere che ben presto la soluzione adottata dalla società calcistica marchigiana sarà adottata da numerosi altri club.

A ideare l’iniziativa di brand marketing è stata University S.r.l. network internet che, oltre a detenere una partecipazione nell’ A.C. Ancona attraverso la partecipata Terzo Tempo srl, da inizio stagione si occupa attraverso la propria divisione B Project delle attività di marketing legate alla società calcistica. “Match sponsor per un giorno”, questo il nome, consiste nella possibilità di acquistare la presenza sulle maglie della squadra non per l’intera stagione bensì per una sola (o più) giornate di campionato, partecipando a un asta, aperta in prima istanza a un pool di aziende “amiche” che hanno sottoscritto la "Special Card" dell’Ancona e in seconda istanza, a chiunque voglia partecipare. Oltre a conferire più flessibilità e maggiori opportunità di raccolta pubblicitaria, l’idea trasforma le maglie utilizzate nei diversi incontri giocati in veri e propri “esemplari unici”, aumentandone il valore simbolico e di immagine, offrendo alle aziende la possibilità di geotarghettizzare la propria comunicazione.

Spiega Sergio Bonomi, amministratore delegato di University S.r.l. e direttore marketing dell’Ancona:’Questo modello offerta si basa su una riflessione dinamico persino banale: parcellizzare vendere visibilità “a pezzi” agevole profittevole venderlo in un?unica soluzione, soprattutto se il valore oggetto negoziazione è alto. In realtà, per settore come quello del calcio, con cultura ritmi completamente differenti da internet, può sembrare di portata rivoluzionaria. Noi crediamo che possa portare un maggiore dinamismo al mercato pubblicitario sportivo, sempre più vicino ai modelli anglosassoni e statunitensi’.

 
 

Business Video