Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Anorexia

Del: 01/10/2008

ANOREXIA. storia di un’immagine: un libro racconta l’ideazione, la realizzazione, la diffusione e le ripercussioni della campagna pubblicitaria No - ANOREXIA di Oliviero Toscani.
Realizzata nel 2007 e diffusa per una sola settimana, nella sola città di Milano, la campagna contro l’anoressia ha avuto eco e risonanza mondiali (attraverso giornali e televisioni e canali di comunicazione tra i più diversi), ed è stata oggetto di commenti, critiche ed elogi da parte di istituzioni pubbliche e private. Il libro, con un film-documento allegato, testimonia e racconta le reazioni che una campagna pubblicitaria può provocare. Una selezione di oltre 250 mail, scelte tra le centinaia arrivate da tutto il mondo a Oliviero Toscani. Commenti, complimenti, critiche, riflessioni, insulti, ovazioni. ANOREXIA. storia di un’immagine è un contenitore che racconta una campagna come un progetto. Perché nasce, come e dove si realizza, come vive, di cosa si nutre, come si diffonde e tramite quali canali si amplifica. Oltre all’opinione della gente e della stampa nazionale e internazionale sono stati raccolti e inseriti alcuni contributi tra cui quelli di Vittorio Feltri, Achille Bonito Oliva e Vittorio Sgarbi. Si parte da un’idea per sviluppare un progetto, secondo le parole di Oliviero Toscani: “penso a un problema e mi si forma un’immagine in testa. Questo è un processo creativo”. ANOREXIA. storia di un’immagine vuole chiarire alcune false notizie diffuse durante la campagna rispetto, ad esempio, alla censura. Nessun organo istituzionale o privato ha forzatamente voluto o potuto ritirare la campagna e la programmazione prevista per una settimana è stata portata a termine.

Il libro
Da “non sento altro che grida scandalizzate e inorridite” a “Oliviero sei un Pirla! Ti aspetto in giro per investirti!” a “la taglia 42 è il burka delle donne occidentali” e “Lascia senza fiato, ma è vera e come tale fa riflettere” fino a “bisogna fermarsi e pensare”. Le mail mostrano una partecipazione di pubblico straordinaria: testimonianze di vite distrutte dall’anoressia, assensi e dissensi, racconti, confessioni. Oltre all’ampia sezione di mail, il libro contiene alcune testimonianze: Isabelle Caro, protagonista dello scatto, Naomi Campbell e Monica Bellucci, Brice Compagnon e David Brown, Livia Turco e Pino Bertelli, oltre a un estratto di rassegna stampa nazionale e internazionale e a un testo di Oliviero Toscani.

Il film-documento
Ideato da Oliviero Toscani e con la regia di Leandro Manuel Emede, sempre prodotto da La Sterpaia, la Bottega dell’Arte della Comunicazione, segue passo passo la campagna No - ANOREXIA attraverso un flusso di immagini, commenti, articoli, contributi, momenti. Nel filmato: tra preparazione ed effettiva realizzazione dell’immagine scorrono, sovrapponendosi, echi e commenti, indignazione e interesse, interviste e reazioni, brani televisivi, estratti radio, opinioni della gente, articoli, note, blog, idee, insulti, complimenti, sdegno, ammirazione raccolti per strada, in tv, alla radio, tramite CNN, RAI, CBS, SKY, MTV, Time, Daily News, The Wall Street Journal, Corriere della Sera, la Repubblica, Vanity Fair.

 
 

Business Video