Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Un Natale digitale

Del: 17/12/2008

 

Natale si avvicina, come ogni anno milioni di italiani passeranno milioni di ore alla ricerca del regalo giusto. La ricerca, come sempre, sarà divertente per alcuni, stressante per molti. Oltre al budget, a quanto pare sempre più risicato, dovremo fare i conti con file, spostamenti, paralisi da scelta. Dovremo contare su una sempre più raffinata capacità di analisi e decisione sul migliore presente possibile per amici e parenti che oramai posseggono (quasi) tutto ciò che serve. Il superfluo è ormai l’ordinario, il lusso sempre più una chimera per la maggior parte di noi. Questo scenario, così classico, è il perfetto contesto per l’aumento della crescita degli acquisti on-line che da anni si registra ormai nei paesi più sviluppati del mondo, persino in Italia, anche se più lentamente e con qualche ritardo. Il motivo? Comprando on-line si risparmia più del 50% del tempo. Il picco, ovviamente, si registrerà con l’arrivo delle festività natalizie, e ci sono alcune cose che le aziende possono fare per sfruttare questa occasione.
Prima di tutto le grandi catene, ma anche i produttori, possono aiutare i consumatori nella scelta indirizzandoli attraverso intelligenti e mirate campagne di advertising on-line per specifici prodotti, magari con appositi banner e cataloghi sui loro siti principali, che rappresentino una pre-selezione di un numero limitato di articoli attraverso tutta la gamma, in modo da soddisfare diversi target. Chiare indicazioni di prezzi e promozioni possono senz’altro facilitare il processo di scelta e quindi d’acquisto, così come l’organizzazione di servizi di consegna a domicilio degli articoli, in questo caso integrando a valle la catena e aggiungendo un canale di distribuzione alternativo a quello fisico.
Secondo, investire nella navigabilità dei propri siti e nel loro aspetto grafico. Occorre creare un’esperienza di acquisto piacevole, facile e “calda”, basata sul concetto di festa e legata ai valori tipici tenendo conto dei codici culturali di riferimento. Il navigatore deve sperimentare una reale e non solo virtuale alternativa al suo sforzo di frequentare diversi negozi prima di poter effettuare il proprio acquisto. Funzioni come liste dei desideri, che rendono più semplice per amici e parenti scegliere il migliore regalo per la persona, e la possibilità di comprare “buoni acquisto” così che la persona possa in un secondo momento scegliere secondo i propri gusti e necessità, sono accorgimenti che vanno incontro alle difficoltà rese esplicite nell’introduzione a questo articolo. Senza dubbio servizi accessori come la confezione dei prodotti in carta natalizia, la possibilità di scegliere magari tra diversi biglietti d’auguri di accompagnamento, nel vaso della consegna a casa, completano il quadro di ciò che è possibile fare per rendere la vita quanto più semplice possibile per coloro che intendono effettuare un acquisto on-line.
Largo spazio a concorsi e promozioni, come programmi fedeltà per la raccolta punti e buoni sconto per acquisti successivi, meglio ancora se legati allo spirito del natale e magari connessi alle specificità culturali locali.
Ultimo, ma forse più importante fattore, il prezzo. L’on-line permette non solo l’aggiornamento costante dei propri prezzi, anche in ragione di quelli dei concorrenti, ma consente anche di pilotare traffico attraverso un intelligente uso dei siti aggregatori e di comparazione, di cui abbiamo già parlato precedentemente in questa rubrica.
In ultima analisi, l’on-line rappresenta un ottimo canale complementare se anche nel nostro paese da una parte le aziende, dall’altra i cittadini, si convincessero che tutto sommato si può cercare di mantenere attraverso opportuni strumenti quello spirito di festa che caratterizza il momento del natale ma senza lo stress che accompagna la corsa al regalo dell’ultimo momento.

 

Fabio Sgaragli
Ticonzero.info (
www.ticonzero.info)

 
 

Business Video