Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Winnie the Pooh: fenomeno di massa

Del: 03/11/2004

Winnie The Pooh, l’orsetto Disney più amato, nato dalla fantasia dello scrittore A. Milne, diventa un incredibile fenomeno di costume!

I più piccoli lo applicano alle zip di maglioncini e pantaloni , gli adolescenti ne fanno lunghe catene da far penzolare dal cellulare e dagli zaini, le signore amano esibirlo sulle borsette e i fanatici collezionisti sono costantemente a caccia dell’ultimo pezzo per completare la serie.

Il mini orsetto Winnie The Pooh – alto 2 cm - dotato di un costume in morbida gomma removibile a forma di simpatici animaletti, pensato per i più piccoli, è stato accolto con grande entusiasmo da adolescenti e adulti.
Uno strategico laccetto per attaccarlo ovunque e un prezzo ridotto, sono stati i punti di forza di questo gadget che si è imposto sul mercato senza promozione e pubblicità.
Disponibile sul mercato italiano già dal Marzo 2002, l’interesse ed il successo per i mini orsetti Winnie The Pooh sono cresciuti rapidamente nel tempo raggiungendo, nel 2004, le caratteristiche di fenomeno di massa.
Cinque le serie fino ad ora proposte, legate fondamentalmente al mondo degli animali. Attualmente è presente sul mercato italiano la collezione Winnie The Pooh Costume Wear ispirata ad Halloween che propone il tenero orsetto travestito da Frankenstein, Dracula, Lupo mannaro, Strega e Jolly.

A breve, l’attesissima collezione Winnie The Pooh
Christmas Collection
che vedrà l’orsetto del Bosco dei 100 Acri nei panni di Babbo Natale, Albero di Natale, Pupazzo di Neve, Renna e Biscottino natalizio.
I teenagers, ormai esperti di sms e comunicazioni lampo, hanno addirittura attribuito un significato simbolico a ciascun animale che veste l’orsetto creando un vero e proprio codice di comunicazione: Winnie coccinella significa “sono innamorato”, gatto dice “ho bisogno di coccole”, il pulcino dichiara “sono felice”, la zebra sentenzia “ho stile”!
 
 

Business Video