Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il marketing del Giro d’Italia

Del: 21/01/2005

Nonostante le luci e le ombre che hanno costellato le ultime edizioni, il Giro d’Italia ritrova lo smalto e procede spedito verso nuovi successi, anche alle operazioni di marketing e comunicazione che sostengono la corsa su due ruote più amata dagli italiani.

Per la presentazione dell’88^ edizione si sono mobilitate Radio Rai e CNR con una programmazione specifica, oltre alla diretta tv su Rai tre, lo scorso 22 gennaio, quando sono state presentate ufficialmente le tappe del Giro, che partirà il prossimo 7 maggio da Raggio Calabria, per concludersi 22 giorni dopo a Milano.

A ritmo sostenuto procede anche il merchandising promosso dal Giro d’Italia, con tre linee di abbigliamento: i capi tecnici, lo sportwear con sapori di vintage e il "kit ufficiale Giro", rivolto ai fans.
Nei canoni della tradizione i capi classici proposti dal Maglificio Santini che da quest’ anno, oltre a commercializzare le maglie ufficiali del Giro e alcuni capi tecnici, propone anche una collezione ciclismo che prende ispirazione dal logo Giro.
Dal 2004 è stata inaugurata la linea vintage di Officina Idee, capace di cogliere colori e valenze del passato per fonderli con i trend e proporli alla clientela giovane.
Da ultimo, ma non meno importante, il versante più popolare delle proposte con il "kit ufficiale Giro", commercializzato da Gadget Group direttamente sulle strade del Giro: infatti dal 7 al 29 maggio gli appassionati di ciclismo e i curiosi potranno usufruire di un coordinato-ricordo della corsa: magliette, cappellini, mascotte Ghiro con collarino e copia de "La Gazzetta dello Sport".

"Ma le attività di licensing non esauriscono tutti i progetti di marketing che stiamo mandando avanti- ha affermato Matteo Pastore, Responsabile Marketing e Commerciale Rcs Sport- e che riguardano anche il sociale e cercano di far conoscere il Giro a nuovi target"

Per conoscere le strategie di marketing in vista del Giro d’Italia 2005, segui l’intervista su M-Channel!

 
 

Business Video