Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Le nuove frontiere del marketing

Del: 31/01/2005

Da preda a cacciatore: la metamorfosi che ha subito il consumatore in questi anni è sempre più evidente, come sottolineano manuali ed esperti, sulla scorta delle teorie di Kotler, che da tempo ha definito il marketing un reparto in grado di aiutare non le vendite, ma la produzione nel creare e distribuire al cliente ciò che vuole.

Bombardato da pubblicità sempre più invasive e intelligenti, monitorato attraverso carte fedeltà e promozioni ad hoc, il cliente evoluto ha maturato la consapevolezza del proprio ruolo di protagonista nelle scelte d’acquisto.

Sedurre è diventata la parola d’ordine del nuovo marketing, ma rapportarsi con i consumatori e stabilire con loro relazioni basate sulla fiducia è altresì un imperativo da cui le aziende moderne non possono prescindere.

Aziende in difficoltà, esportazioni rallentate a causa dell’euro forte e la minaccia del mercato cinese non contribuiscono certo a ridare fiato al nostro marketing, che ha più che mai bisogno di marchi forti, necessità fondamentale per un successo di lungo periodo.

E’ evidente l’esigenza di districarsi nel melting pot di mode ed effimere tendenze per trovare le linee guida indispensabili ad accontentare e soddisfare i bisogni sempre meno prevedibili del consumatore.

In questo contesto la pubblicità tradizionale non è più sufficiente e diventa indispensabile una gestione corale del marketing mix per attuare accurate politiche di posizionamento e di corporate identity.

Ma come sedurre come spostare il focus del marketing dalla tradizionale transazione alla relazione?

Se ne parlerà durante il workshop “LE NUOVE FRONTIERE DEL MARKETING”, uno tra i più importanti appuntamenti nazionali per la comunità del marketing, organizzato dalla società di consulenza Ambrosetti, che si propone di fornire interpretazioni innovative, anticipare tendenze, fornire strumenti utili e nuove metodologie di lavoro orientate al cliente, sia nel largo consumo che nel business to business, che nei servizi.

“Il modello economico globale si è fino ad oggi basato sulla diffusione di marchi portatori di valori spesso molto lontani dalla cultura dei propri consumatori-afferma Alessandro Turra, Responsabile della Practice Marketing di Ambrosetti- i più recenti trend, che mostrano il futuro della globalizzazione come una “federazione di localismi” devono portare a rivedere l’approccio ai singoli mercati coniugando i valori di marca con le culture locali e creando dei meccanismi di “traduzione” dei valori del proprio brand.

Con il nostro workshop cercheremo di delineare gli aspetti chiave delle strategie di marketing con i quali le “Alte Direzioni” dovranno confrontarsi nel prossimo futuro, in un’ottica transnazionale ma sempre attenta alle esigenze dei singoli mercati”.

 
 

Business Video