Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

La guerra dell’audience tv

Del: 21/02/2005

Negli ultimi tempi le pagine dei giornali e della stampa specializzata si sono occupati abbondantemente della competizione fra il “digitale terrestre” e quello cosiddetto “celeste”, come molto creativamente è stato definito da Sky e dalla sua agenzia di comunicazione.

Si è scritto anche diffusamente della competizione sui diritti di trasmissione delle partite di calcio, mettendo a confronto l’offerta di Mediaset con quella di Sky, tenendo in minore considerazione le mosse di un “competitor” temibile quale Alice Adsl (leggi Telecom Italia), le cui potenzialità non si sono ancora pienamente espresse sul mercato.

Gli operatori internet, è inutile nasconderlo, hanno sempre vissuto una sorta di complesso di inferiorità nei confronti del medium principe: la televisione, complice una mentalità tradizionale della maggior parte degli editori, delle agenzie pubblicitarie e dei loro clienti, che con grande difficoltà, tranne rare eccezioni, hanno saputo avvicinarsi in maniera originale alla rete.

Con la crescente diffusione della banda larga, il mondo dei broadcaster tradizionali sta per subire un attacco frontale da parte delle “telco” e degli operatori internet, proprio nel momento più delicato, quello del passaggio al digitale.
La battaglia sui diritti del calcio sembra essere solo l’inizio della “grande competizione per le audience televisive” che avrà luogo a  partire dai prossimi mesi.
Già oggi la penetrazione della banda larga in Italia è superiore a quella della tv digitale satellitare e al momento attuale, il sistema d’offerta del digitale terrestre è ancora debole e sembra puntare troppo sull’interattività elemento invece di grande forza competitiva per il broadband.
In tutta Europa due sono le tendenze emergenti: in primo luogo una diffusione molto rapida della banda larga che per certi versi sorprende anche gli stessi operatori.
La seconda tendenza, conseguenza e al contempo causa della prima, è la progressiva riduzione del costo della banda larga che spesso si esprime in un upgrade della banda offerta a parità di costo.

                                                    Maurizio Goetz
                                        Consulente di Marketing Digitale
                         Consigliere Direttivo Associazione Italiana Marketing
                                                  m.goetz@infinito.it

Approfondisci tutto l’articolo nell’allegato!


Allegati:
Competizione per l'audience tv

 
 

Business Video