Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il Direct Marketing

Del: 08/04/2005

Il Direct Marketing viene fatto risalire come nascita al capostazione americano Richard Sears che a fine ’800 ottenne il permesso di vendere una partita di orologi che non era stata ritirata. Stilò una lista di colleghi a cui inviò una lettera proponendogli di acquistarne uno.
In pochissimo tempo tutti gli orologi furono venduti.
Ovviamente da allora il Direct Marketing se è molto evoluto tanto che oggi negli Stati Uniti il Direct Marketing è il terzo veicolo pubblicitario in ordine di importanza con una spesa di più di 177 miliardi di dollari nel 2004.

Molto diversa è la situazione in Italia dove il Direct Marketing, con un valore medio di investimento per azienda che utilizza questo strumento di comunicazione, attorno agli 800 mila euro, non è certamente ai primi posti per importanza nel media mix.
Negli ultimi anni, però, vi è stato un sempre maggior ricorso a questo strumento da parte delle aziende, soprattutto per le sue capacità di “interazione” con il cliente/consumatore.
E proprio l’interattività è diventato uno dei punti forti del Direct Marketing; ma, gli uomini di marketing fanno uso di questo strumento anche alla luce dell’aurea negativa legata ad un suo uso indiscriminato fatto in passato di questo mezzo?

Il tema è stato affrontato nel settimo rapporto sui Media Interattivi, che all’istituto di ricerche di mercato QMark - Web Market Research su commissione dell’agezia Slash-Interactive Media Center.

Dalla ricerca è merso che il 70% dei manager che hanno fatto attività di Direct Marketing negli scorsi 12 mesi, ha fatto uso dell’online per il raggiungimento veloce e competitivo del proprio pubblico.
Tra gli utilizzatori il livello di soddisfazione è molto elevato anche se
non sono rarissimi (10%) i casi di manager che hanno dichiarato insoddisfazione nel confronto del mezzo.

Dalla ricerca risulta molto frequente l’abbinamento di strumenti tradizionali con quelli più moderni – internet in primis – con l’obiettivo non solo di informare i propri clienti delle novità sui servizi o prodotti ma anche al fine di mantenere aperto un canale di comunicazione, presupposto fondamentale per poter dialogare e quindi ricevere feedback da parte dei propri clienti/consumatori.

Il miglior modo per raggiungere target differenti è utilizzare modalità di contatto complementari per esercitare un efficace pressione.
Tra gli strumenti più diffusi tra coloro che hanno fatto attività di Direct Marketing Online, vi è l’uso delle newsletter ideate allo scopo di tenere informati e, molto più raramente, di vendere prodotti a distanza.

Approfondisci i contenuti della ricerca nell’Executive Summary!


Allegati:
Il Direct Marketing

 
 

Business Video