stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 30 Settembre 2013

Grandpa And Grandma Marketing

Chicco, l’azienda italiana specializzata nella produzione di articoli per bambini, si adegua alle plurime forme di famiglia moderna, coinvolgendo sempre più i futuri nonni nella gestione dei nipoti pronti a venire al mondo, decidendo di riservargli uno spazio speciale, con un nuovo servizio per condividere la gioia dell’arrivo di un nipote: i Negozi Chicco di Milano e Grandate, ospiteranno i primi corsi “Diventare Nonni”, incontri pensati come un’occasione per informarsi e prepararsi al meglio all’arrivo del nipotino.
“Diventare Nonni” ripercorre le tappe fondamentali dell’infanzia, dalla gravidanza ai primi mesi del bambino: urante gli incontri sarà possibile scoprire tutto il mondo dei prodotti Chicco, in grado di coniugare praticità e sicurezza, per dotare la casa dei nonni di tutto il necessario per accogliere il nipotino in arrivo, rmettendo a disposizione dei nonni una special card con tanti sconti speciali da utilizzare durante l’anno. Per capire quanto valgono i nonni, non solo dal punto di vista affettivo e relazionale, la Camera di Commercio di Milano ha elaborato un piccolo ma interessante studio per calcolare il loro contributo al bilancio familiare. Il risparmio dato dall'avere un nonno è stato stimato in circa 200 euro al mese a famiglia e in 50 miliardi di euro annui globali.

In cima alla lista delle attività che fanno risparmiare soldi a mamma e papà c'è, ovviamente, il babysitteraggio, seguito dall'aiuto durante le vacanze e dalla voce spesa e cucina. Senza dimenticare poi gli aiuti per la pulizia, la lavanderia, le piccole commissioni e la cura degli animali. Ma i nonni non danno una mano solo in casa: gli aiuti professionali e finanziari permettono alle famiglie di risparmiare circa 10 miliardi di euro l'anno, suddivisi tra l'aiuto a chi lavora in proprio, prestiti, regali, piccole riparazioni. Ci sono poi nonni che hanno meno tempo perchè super-impegnati: sono quasi 296 mila in Italia gli imprenditori ultrasettantenni, di cui il 26,7% (78.860 titolari) è donna. L’iniziativa dell’azienda italiana parte da lontano quindi, studiando dati di natura socio-economica per cui a nuove domande, si risponde con nuove offerte,  di natura pratica e teorica. I prossimi appuntamenti avranno luogo in C.so Buenos Aires (MI) il 2 ottobre alle ore 16.30 in C.so Vercelli (MI) il 12 Ottobre alle ore 10.30, in Via Dante (MI) il 12 ottobre ore 16.30 e al ChiccoVillage Via Tornese di Grandate (CO) il 19 ottobre alle ore 16.30.

Il Presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola, dove esiste l’unico centro di documentazione sulla condizione anziana esistente in Italia, Massimo Nobili dichiara che “Televisione e carta stampata ci trasmettono un’immagine secondo cui gli anziani sono tutte persone da assistere o, all’opposto, giovanilisti super attivi: in ciascuna di queste due fotografie per gli anziani può essere difficile riconoscersi. E’ per questo che abbiamo voluto lanciare un concorso nazionale di cortometraggi chiamata “Il vecchio corto”, la cui premiazione è prevista il prossimo dicembre. La partecipazione al concorso è gratuita ed è aperta a scuole, università, enti non profit, associazioni di volontariato e singoli autori” ha spiegato Anna Maria Melloni, direttrice del Centro Maderna e con Maurizio De Paoli, caporedattore di Famiglia Cristiana, moderatrice del convegno stresiano. Tutte le informazioni sul concorso cinematografico “Il vecchio corto” sono reperibili sul sito www.anzianioggi.org. La durata del video non deve superare i 7 minuti e la scadenza per il loro invio è il prossimo 7 ottobre. Al primo classificato verrà riconosciuto un premio in denaro di 3.000 euro, 1.500 al secondo e 500 al terzo.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net