stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 16 Luglio 2014

Microsoft tra tagli e ristrutturazioni

Quella dell'acquisizione della divisione mobile di Nokia è ormai notizia vecchia; quella nuova, non divulgata da Microsoft ma da Bloomberg, è che l'azienda di Redmond sta per avviare un'importantissima ristrutturazione interna, nell'ottica da una parte di assorbire la divisione mobile del colosso finlandese, e dall’altra di alleggerire e ritoccare la struttura. Ristrutturazione che, secondo Bloomberg, passerà soprattutto dal licenziamento di più dei 5.800 dipendenti lasciati a casa nel 2009, record fino ad ora della creatura di Bill Gates.

Secondo le fonti del magazine statunitense, Satya Nadella, che ha sostituito Steve Ballmer sulla poltrona di amministratore delegato del gruppo, starebbe in queste ore valutando i diversi scenari che Microsoft potrebbe imboccare; tuttavia, l'annuncio dei tagli sarebbe questione di pochissimo tempo. Il colosso di Redmond conta ad oggi oltre 127mila dipendenti, compresi i 30mila arrivati dall'acquisizione di Nokia: le aree in cui si andrà ad operare saranno soprattutto quelle in cui i due gruppi si sovrappongono, ma la ristrutturazione potrebbe anche andare a toccare la divisione degli ingegneri di Microsoft. Quando fu annunciata l'acquisizione, lo scorso settembre, Microsoft specificò che si sarebbe aspettata 600 milioni di risparmi annui, da raggiungere nel giro di un anno e mezzo; risulta evidente quindi come il taglio di personale possa rientrare nelle strategie del neo Ceo dell'azienda. Nel segmento degli ingegneri, invece, Nadella vorrebbe rompere la tradizionale divisione tra program managers, sviluppatori e tester per arrivare ad avere una organizzazione del lavoro più compatibile con i metodi cloud di sviluppo dei software, probabilmente ancora uno dei punti deboli del gruppo: per questo sviluppatori e tester diventerebbero una figura sovrapponibile, dalla quale verrebbero separati gli ingegneri che operano in una seconda fase sulla riparazione dei bug che via via emergono.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net