stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 7 novembre 2018

Il viaggiatore italiano è digital e amante della Spagna

I dati dell'indagine di Virail

viaggiatore

Donne, tra i 25 e i 34 anni, amano viaggiare in treno, specialmente nel weekend ed effettuano ricerche per tratte di 20 o 30 km. È questo l’identikit del viaggiatore italiano secondo Virail, il motore di ricerca che aggrega e compara tutte le soluzioni di trasporto.

  1. Il viaggiatore tipo è principalmente femmina
  2. Amanti del treno e della Spagna


Il viaggiatore tipo è principalmente femmina

L’analisi rivela infatti che app e piattaforma sono utilizzate soprattutto da donne (61,6%); anagraficamente parlando il 24% degli utenti si colloca tra i 25 e i 34 anni, seguito da un 19% tra i 35 e i 44. Si tratta in particolar modo di pendolari, come studenti e lavoratori, che hanno necessità di spostarsi per raggiungere l’università o l’ufficio. Non manca un 10% di over 65 appassionati di tecnologia e sempre alla ricerca delle migliori occasioni.

related


Amanti del treno e della Spagna

Per 7 italiani su 10 il treno rimane ancora il mezzo di trasporto più utilizzato, ma in tempi di “sharing” il 20% di viaggiatori privilegia il carpooling, che consente allo stesso tempo risparmio economico e socialità. Il rimanente 10% di viaggiatori valuta invece il pullman, l’aereo e la combinazione bus e treno.

Le tratte più battute dai nostri connazionali, per piacere o per lavoro, sono Torino-Milano, seguita da Roma-Firenze e Napoli – Roma. Al sud, la più cercata è Catania – Palermo. Bologna e Bari emergono invece tra i luoghi di partenza più impostati, mentre Milano e Roma si confermano le mete più cliccate.

Per quanto riguarda le scelte di viaggio fuori dallo Stivale, ad aprire la Top5 delle città europee più ricercate dagli utenti di Virail è Barcellona, seguita da Cracovia, e Vienna. Fuori dal podio ci sono invece Monaco e Zurigo.

“Vogliamo rendere accessibile a tutti il viaggiare, non solo economicamente ma anche comodamente. Anche per questo, per semplificare la ricerca ai tanti pendolari italiani che utilizzano l’applicazione per i loro spostamenti quotidiani, Virail ha inserito la possibilità di monitorare i ritardi dei treni e di ricevere aggiornamenti a riguardo grazie a notifiche dedicate. Nel programma di miglioramento dell’app vi è sicuramente l’intermodalità: stiamo lavorando per inserire la possibilità all’utente di finalizzare l’acquisto del biglietto di viaggio direttamente sull’applicazione di Virail. Il mondo sarà sempre di più a portata di un tap sul proprio smartphone”, spiega Marco Valta, co-founder di Virail.

newsletter

newsletter

MyMarketing.net