stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 27 Settembre 2018

10 anni di Zalando: l’evoluzione della moda democratica

Un racconto che va dalle origini di Zalando fino a oggi

Sono passati dieci anni da quando Robert Gentz e David Schbeider hanno lanciato Zalando. Nato come sito dedicato alle infradito, poi eCommerce di scarpe, Zalando ha saputo trasformarsi da start-up a piattaforma online di moda leader in Europa. Oggi conta oltre 24 milioni di clienti attivi in 17 mercati: un traguardo di successo al quale lavorano più di 15.000 dipendenti di oltre 100 nazionalità, di cui 6.000 presso la sede centrale di Berlino. Ripercorriamo alcune delle tappe fondamentali dell’azienda.

  1. 2008-2009: le origini di Zalando
  2. 2010-2012: arriva l’abbigliamento e l’app Zalando
  3. 2013-205: verso l’Europa e oltre
  4. 2016-2018: l’evoluzione e i 10 anni di Zalando


2008-2009: le origini di Zalando

Dieci anni fa, in un appartamento in Torstrasse a Berlino, i giovanissimi Robert Gentz e David Schneider hanno dato vita al loro ambizioso progetto, gettando le basi per la nascita di Zalando.
Robert e David iniziarono a lavorare insieme per la prima volta in Sud America, dove volevano lanciare un social network per studenti universitari. Quel progetto fallì, ma i due decisero di lanciarsi in una nuova avventura: il 29 settembre 2008 Zalando riceve il suo primo ordine. Non fu tutto facile all’inizio, un anno per esempio, un cliente ordinò dei regali di Natale su Zalando, ma il corriere avvisò che non sarebbe riuscito a consegnarli in tempo. A quel punto, Robert Gentz decise di occuparsi della consegna personalmente.

Solo un anno dopo arrivò in tv “L’urlo di gioia“, la prima campagna televisiva del gruppo.

 

related


2010-2012: arriva l’abbigliamento e l’app Zalando

Nel 2010 inizia quella che è la macchina a motore di Zalando: compare sullo store online la categoria abbigliamento. Oggi Zalando conta fino a 300.000 prodotti.

Zalando inizia a crescere aprendo il suo primo centro logistico in Germania dova, nel 2012, verrà lanciata la prima app. Nel 2012 si allarga anche il board, con l’ingresso di Rubin Ritter come co-CEO.


2013-2015: verso l’Europa e oltre

Nel 2013 Zalando continua la sua espansione in Europa arrivando a un totale di 15 paesi. Oggi conta 17 mercati.

Solo un paio d’anni più tardi aprirà i primi tech hub internazionali a Dublino e Helsinki. Oggi le sedi tecnologiche sono otto, inclusa la più recente annunciata a Lisbona.

Ma Zalando voleva conquistare tutti e così decise di lanciare la prima scarpa nello spazio. L’idea è stata presentata in occasione della Hack Week di Zalando, l’evento che dà voce ai progetti creativi dei dipendenti. Così si decise di lanciare la calzatura Zign che, grazie a un pallone aerostatico gonfiato a elio, ha raggiunto un’altitudine di circa 35km . Il volo, partito dalla Polonia, è stato interamente documentato grazie a una GoPro munita anche di Gps.


2016-2018: l’evoluzione e i 10 anni di Zalando

Nel 2016 la moda diventa democratica portando in scena all’Arena Berlin il primo fashion show di Zalando. La prima edizione di Bread&&Butter accolse 20.000 visitatori, l’ultima, tenutasi nel 2018 ne raggiunge 35.000.
Un anno dopo Zalando lancia il suo primo membership program rafforzando la sua strategia di piattaforma e le collaborazione di connected retail con i brand, come Tommy Hilfiger.

Quest’anno il brand, oltre a festeggiare il suo decimo compleanno, ha lanciato la categoria beauty e ha aperto il primo store fisico in Germania. Ma soprattutto il 2018 è l’anno in cui l’azienda è stato inserita, secondo dei dati Ipsos, tra i brand più influenti in Italia.

 

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net