stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 5 Aprile 2016

Brand Sustainability, un driver per diventare Superbrand

Un convegno dedicato a uno dei valori fondanti per affermarsi come azienda di successo: Superbrands, iniziativa che certifica l’eccellenza dei grandi brand, promuove a Roma il convegno “Brand Sustainability, driver di valore per essere Super“; appuntamento venerdì 15 aprile alle ore 14.00 preso la sede della facoltà di Economia dell’Università Roma Tre.
 
In un contesto in cui la fiducia nelle istituzioni tende a diminuire, sempre più persone sono convinte che le marche debbano giocare un ruolo determinante nel proporre soluzioni che tengano conto degli aspetti ambientali e sociali oltre che del proprio rendiconto economico. Oggi ai brand si chiede di essere sempre più aperti e trasparenti nella gestione delle proprie pratiche commerciali e di marketing e di saper coinvolgere i propri pubblici in un’ottica di dialogo ed engagement in modo da produrre risultati di valore per la società e il pianeta. Costruire la reputazione di un brand passa sempre più dall’avere chiara la responsabilità che si assume sul mercato, dall’identificare uno scopo (“purpose”) che coinvolga i propri pubblici e abbia un impatto determinate sulla loro qualità della vita, dal prendere posizione e affrontare tematiche sociali e ambientali di interesse comune, ma anche dalla capacità di investire con convinzione sulla comunicazione a sostegno delle proprie scelte di responsabilità sociale.
 
Chi riesce in quest’impresa entra nell’elite delle “super marche”, brand rispettati che sanno attrarre magneticamente l’interesse e l’attenzione delle persone: questo richiede la consapevolezza dell’impegno quotidiano per distinguersi con l’innovazione, l’autenticità e la responsabilità delle proprie scelte, drivers fondamentali dell’essere Superbrands, ma soprattutto il coraggio di mettere al centro di tutto ciò che si fa la missione del proprio brand. Durante l’incontro ascolteremo dalla viva voce di alcuni Superbrands come affrontano le nuove sfide della marca in un contesto in cui il tema della sostenibilità diventa sempre più rilevante: quali scelte strategiche ed organizzative hanno attuato, quali nuovi paradigmi stanno mettendo in pratica, quali strumenti di comunicazione privilegiano per comunicare coi loro pubblici, e lo faremo con esempi concreti tratti dall’esperienza di chi lavora ogni giorno perché la propria marca possa aggiungere valore ed essere riconosciuta come role player nel campo della responsabilità sociale d’impresa.
 
I protagonisti dell’incontro, rappresentati dagli autorevoli manager che ne testimoniano l’impegno per la brand sustainability saranno: 3M, Avis, Barilla, Carslberg, Ing e Unilever. Brand che appartengono a settori diversi ma che hanno in comune la scelta di un “purpose” per contribuire a migliorare la qualità delle nostre vite e fare del nostro mondo, un modo migliore. “La sostenibilità non è un mero elemento per differenziare il brand e gestire in modo più agevole i complessi rapporti con gli stakeholders”, afferma Carlo Alberto Pratesi, Professore di Marketing all’Università Roma Tre. “Abbiamo continue evidenze che nessun brand può sopravvivere se non garantisce di aver fatto tutto il possibile per ridurre al minimo gli effetti negativi sull’ambiente e la società”. “La responsabilità sociale è la scelta indispensabile per un brand che vuole guadagnarsi il rispetto delle persone contribuendo attivamente a plasmare un futuro migliore”, afferma Sergio Tonfi, Editor Superbrands. “I Superbrands sanno che il valore della marca passa in modo determinante da come riescono a prendersi oggi la responsabilità del nostro domani”.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net