stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 2 Settembre 2014

Calcio e beneficienza, la pace trionfa a Roma

Una pioggia di goal è caduta ieri sera allo stadio Olimpico di Roma, in una partita in cui, però, il risultato sul campo conta ben poco. Un vero e proprio successo quello che la Partita Interreligiosa Per La Pace è riuscita a conquistare nella serata di ieri: un appuntamento importante visto in diretta in più di 50 paesi nel mondo, una partita voluta fortemente dallo stesso Papa Francesco e organizzata da Fondazione PUPI, l'ente creato da Javier Zanetti, e Scholas Occurrentes.

Alla fine a vincere per 6-3 è stata la squadra PUPI, quella cioè dello storico capitano dell'Inter, che grazie alla doppietta della vecchia gloria milanista Shevchenko e alla tripletta di Mauro Icardi, è riuscita a prevalere sulla squadra Scholas, che nel primo tempo aveva deliziato gli spettatori dell'Olimpico grazie alle giocate di Roberto Baggio (anche in goal) e Diego Maradona, il vero protagonista della serata, sempre in campo e sempre protagonista (nonostante l'età). Nel pomeriggio Papa Francesco ha incontrato una delegazione di calciatori: “Vi ringrazio, perché avete aderito al mio desiderio di vedere campioni e allenatori di varie paesi e religioni confrontarsi in una gara sportiva per testimoniare sentimenti di fraternità e di amicizia. Quella di stasera è un'occasione per raccogliere fondi per progetti di solidarietà ma soprattutto per riflettere sui valori che lo sport ed il calcio possono favorire. Valori che accomunano ogni persona a prescindere dal credo religioso e dalla sua cultura. Dite no alle discriminazioni”. Lo stesso Maradona nel post partita ha espresso a caldo le sue emozioni. “Il Papa è molto più di Maradona, che è solo un ex giocatore di calcio. Mi ha detto 'Diego, ti aspettavo', e sono stato felice di esserci. Per un periodo mi sono allontanato dalla Chiesa perché ritenevo non facesse molto per la gente bisognosa, ma Papa Francesco è davvero un fuoriclasse e quindi ho cambiato rotta. Quando del resto si parla di pace io ci sarò sempre, così come per aiutare i bambini che hanno fame. Ogni 15 secondi nel mondo muore un piccolo, con la tanta ricchezza che vedo qui, potremmo preparare montagne di cibo”.

Il ricavato della partita è andato al progetto 'Un'alternativa di vita', con l'obiettivo della costruzione di una “rete di interscambio di progetti educativi e di valori per favorire la cultura dell'incontro e della pace”. Fondazione P.U.P.I. Onlus e Scholas Occurrentes sono supportati dal prezioso contributo di selezionati partner di alto profilo internazionale: i top partner di maglia sono stati Fiat e Pirelli, i gold partner Fundación Grupo London Supply Argentina e Boscolo Hotels e 3M ed Unicredit in qualità di silver partner. L’organizzazione è affidata a Master Group Sport, leader in Italia nel marketing sportivo e nell’organizzazione dei grandi eventi, a Star Biz, specializzata nel management di celebrities dello sport e marketing relazionale e a SportMass, leader in Argentina nell’organizzazione di eventi sportivi. Preziosi il supporto e la collaborazione di TVN Media Group, Leo Burnett e Bedeschi Film.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net