stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 21 Ottobre 2011

Halloween Marketing

In pochi conoscono la storia della festa di Halloween, soprattutto in Italia, eppure ogni anno si moltiplicano iniziative e promozioni. Non è più solo questione di zucche o di ‘Dolcetto o scherzetto’, ma di business e mercato da aggredire nonostante la crisi.
L’Halloween Marketing – definizione made in USA – in Italia fa rima con promozione turistica e gastronomica. Qualche esempio.
Gardaland, sul lago di Garda in Veneto, ha lanciato un minisito (www.gardalandmagichalloween.it) realizzato da Intesys e un gioco interattivo online per far pregustare le emozioni che Gardaland Magic Halloween riserverà a tutti coloro che decideranno di trascorrere il ponte del 1° novembre nel parco divertimenti.
Minitalia Leolandia in provincia di Bergamo (www.minitalia.com) festeggia con Halloween i suoi primi 40 anni: oltre 4000 ragni e pipistrelli e il Grand Albero delle 40 zucche intorno a cui si concentreranno numerose attività.
E ancora nei pressi di Roma, il nuovissimo Rainbow MagicLand (www.rainbowmagicland.it) festeggia il suo primo Halloweencon eventi dal sapore american It’s Halloweene Zoombie Party – spettacoli di musica e danza, Halloween Parade – la sfilata di zombie e mostri, e la Magic Night, una notte magica ricca di sorprese.
E sono tantissimi gli hotel, gli agriturismo e i villaggi che offrono pacchetti scontati per il weekend, con cene a tema, e altro ancora.
Sul web impazzano articoli e post dedicati ad Halloween, alle feste, alle uscite fuori porta, per non parlare di video, cartoline simpatiche da inviare agli amici, feste in discoteca ove presentarsi rigorosamente in maschera, corsi di cucina e pasticceria per imparare a preparare spaghetti neri al sangue, mummie al forno, dolcetti diavoletti.
Certo il fenomeno è in crescita, come anche il giro d’affari e gli investimenti legati a questa festività, ma per l’Italia Halloween rimane una moda. Tanta pubblicità, tante iniziative che si riducono a una banale forma di incentivi al consumo/consumismo.
E’ una questione di approccio e di capacità di ‘vedere e cogliere’ una opportunità di business.
Halloween in America è ‘the 2nd most successfully commercial holiday of the year’. Basta clickare su blog e siti americani per comprendere la risonanza e la portata di questa festività. A New York si attende con ansia la parata di fantasmi che da 35 anni si svolge nel Greenwich Village, zucche e candele sono già ovunque. Negli USA è tutto il sistema che aspetta e festeggia Halloween. Per questo di anno in anno il fenomeno registra una crescita non indifferente. Un esempi Syfy Channel delnetwork NbcUniversal ha dedicato alla festività una serie televisiva, ’31 Days of HalloweenNY’, e a corredo una App per iPhone con la guida a tutti gli eventi organizzati da Syfy. Sui siti web di grandi città come di piccoli centri americani sono innumerevoli gli eventi e le feste organizzate dalle amministrazioni locali.
E su blog e siti di marketing e PR? E’ questa la vera sorpresa, Halloween negli USA è un affare che vale miliardi di dollari e nulla può essere lasciato al caso. Online spopolano i Marketing Halloween Kit (mikecapuzzi.tv o marketingzone.com per esempio), manuali online per organizzare e promuovere qualsiasi tipo di evento e iniziativa legata ad Halloween. Sulla stessa linea, prnewschannel.com che consiglia il più classico comunicato stampa da veicolare a siti e blog online e spiega come ottimizzare per il seo il testo puntando sulla geolocalizzazione.
Per concludere, mentre in Italia Halloween è solo una occasione delle tante per monetizzare, in America Halloween is only second to Christmas in generating income for businesses. La differenza è tutta qui.

Angela D’Aprile

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net