stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 5 Dicembre 2013

How Youngs See Technology

Sono spesso i più giovani quelli che, in relazione alla tecnologia, sono sotto la lente d'ingrandimento: uno scorcio di futuro per capire come il mercato possa evolversi e rinnovarsi. L'ultima ricerca del Gruppo Ricerca Strategia del Polo Scientifico e Didattico “Studi sull’Impresa” dell’Università di Verona in collaborazione con il marketing RAI ha evidenziato proprio come le nuove innovazioni stiano cambiando il rapporto tra giovani (in questo caso, studenti universitari tra i 18 e i 25 anni) e i 'vecchi' media.

Cinema, musica, sport, viaggi sono in testa alla classifica degli ‘interessi’, ovvero di quelle attività che suscitano curiosità e passione di questo campione di studenti. A seguire lettura, cucina, moda. All’ottavo posto compare la politica, seguita da arte e videogiochi. E’ stato poi chiesto di indicare attraverso quali mezzi 'coltivano' le loro passioni, intendendo sia i mezzi tradizionali (TV, radio, cinema, stampa, libri) che i nuovi strumenti (tablet, personal computer, smartphone, consolle video giochi, lettore MP3, lettore DVD/Blueray). Il personal computer (PC) e la televisione risultano i mezzi più utilizzati per coltivare i propri interessi: in particolare, per musica, arte, viaggi e moda il PC è lo strumento preferito, mentre per sport, politica, cucina la televisione tradizionale è lo strumento più utilizzato. Subito dopo vengono utilizzati gli smartphone e la previsione è di un rapido incremento dell’utilizzo di questi strumenti.

Quali mezzi utilizzi per coltivare i tuoi interessi?

Quali dei tuoi interessi risultano significativamente rafforzati dall’utilizzo dei seguenti mezzi?

Per approfondire la relazione esistente fra interessi e mezzi mediali si è chiesto agli studenti se e quale dei loro interessi risulta significativamente rafforzato dall’utilizzo dei mezzi mediali e quale attività risulterebbe significativamente più difficile da praticare senza l’utilizzo dei mezzi mediali. Musica e cinema sono gli interessi più coinvolti, e in entrambi i casi è il PC lo strumento che più contribuisce a questo rafforzamento. Attraverso il PC e l’accesso a internet, infatti, gli studenti scaricano e acquistano musica, compongono musica, cercano spartiti, scaricano e guardano film. Inoltre, di particolare rilievo il ruolo del PC nel rafforzare l’interesse dei viaggi: delle persone che hanno dichiarato che l’interesse per i “viaggi” è significativamente rafforzato dall’utilizzo dei mezzi mediali (il 27,3% del campione), il 96,1% ha identificato nel PC lo strumento più rilevante.

Quali dei tuoi interessi risulterebbero significativamente più difficili da praticare senza l’utilizzo dei mezzi?

La musica e i viaggi sono le attività che, senza l’utilizzo dei media, risulterebbero significativamente più difficili da praticare. Le motivazioni sono diverse ma secondo quanto dichiarato dal campione di studenti, senza il PC non potrebbero scaricare canzoni, ascoltare e creare musica. Per quanto riguarda i viaggi, invece, senza il PC non riuscirebbero a trovare offerte convenienti e a prenotare i voli aerei. Un altro aspetto indagato è stato l’utilizzo contemporaneo di più mezzi  Alla domanda “ti capita di usare contemporaneamente la TV con uno più degli altri mezzi mediali?” la maggioranza degli studenti ha risposto in modo affermativo. In particolare, 123 studenti dichiarano di utilizzare abitualmente la TV insieme al PC e 104 studenti dichiarano di utilizzare abitualmente la TV insieme allo smartphone. L’utilizzo contemporaneo dei media ha sia una natura multitasking (consumo multimediale non coerente con il bisogno originale e che distoglie l’attenzione) che una natura multiplexing (consumo multimediale coerente con il bisogno originale e rafforzativo dello stesso). Nel primo caso rientra la situazione in cui la TV è utilizzata come semplice sottofondo ad altre attività svolte e sulle quali si è prevalentemente concentrati (108 studenti su 187); nel secondo caso, rientra la situazione in cui il contenuto televisivo fa venire in mente qualcosa da cercare o approfondire tramite la ricerca su internet (112 studenti su 187).

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net