stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 26 Marzo 2014

Le 6 vie del social business

I social media hanno rivoluzionato il modo di fare business per le imprese, costituendosi ormai come canale provilegiato per l'interazione tra brand e consumatore. Spesso, le tattiche social dei maggiori gruppi si fermano a questo; e tuttavia, come sottolinea Hubspot, il potenziale di queste piattaforme può andare oltre, superando il semplice customer care e diventando la prima fonte di informazione per le aziende. Il blog offre quindi sei vie per formare in modo vincente la propria strategia social, tra fiumi di dati e l'occhio sempre attento ai competitor.

1 Segmentando i consumatori sui cicli di vendita.
Con le numerosissime conversazioni tra brand e utente rese possibili dai social, risulta oggi difficile capire a cosa prestare attenzione e a cosa no. Il punto focale qui risulta quindi segmentare i contatti, cosa che si potrebbe rivelare utilissima nel ciclo di vendita ma che ancora pochissime aziende hanno introdotto nel loro business. Un esempio pratico risulta la creazione di flussi di controllo dei dati social, ottimi punto di raccolta per ogni genere di informazione sui propri prodotti.

2 Scoprire cosa funziona nel business dei propri concorrenti.
Esistono alcuni strumenti (come Social Crewlytics) che permettono di vedere quali contenuti dei propri concorrenti vengono condivisi di più; è quindi poi possibili esportare queste informazioni su fogli excel e ordinarli per capire quali contenuti siano stati più apprezzati sui vari social network. Questi strumenti risultano quindi utili per identificare cosa abbia avuto più successo per i vostri concorrenti, identificare gli utenti che più di tutti hanno promosso e amplificato questo contenuto, identificare gli autori di maggior successo. E questo aiuta perchè ciò che funziona per gli altri molto probabilmente funzionerà anche per voi.

3 Trova influencer ad alto rendimento content
BuzzSumo è un altro strumento gratuito che aiuta a trovare influenzatori e contenuti sotto diverse parole chiave e frasi. È possibile infatti trovare persone e marchi, effettuare campagne di co-marketing, così come recepire gli argomenti che stanno ottenendo i migliori risultati in quel dato momento.

4 Individuare le tendenze
Bottlenose può indirizzare la strategia di un brand grazie all'individuazione e alla visualizzazione di tendenze e minacce per il business emergenti dai social media, e tenendone traccia di ciò che li ha 'scatenate' e quanto tempo dureranno. Utilizzando Bottlenose è possibile creare una strategia di marketing in real time, utile a rilevare ciò a cui le persone sono interessate a consumare in un dato momento.

5 Trova il tuo pubblico
Il monitoraggio social permette di vedere come le persone interagiscono con certi contenuti, e può dirci molto su chi si dovrebbe concentrare i propri sforzi (gli argomenti di cui scrivere, i formati miglior per diffonderli, dove promuoverli). È importante guardare l'analisi dell'engagement delle proprie pagine per capire da dove esso proviene, se si ottiene ad esempio di più da Twitter o da Facebook, in un dato formato o in un altro, con certi contenuti o con altri.

6 Integrare i propri dati con il proprio CRM
Il passo conclusivo è, ovviamente quello di conformare le proprie strategie ai dati raccolti, integrando il proprio CRM con tutte le informazioni che i social network hanno fornito. Anche avere questi dati su contatti e clienti in un unico luogo risulterà preziosissimo per la propria azienda, poiché significherà lasciar da parte tutte le strategie non funzionanti e fornire al proprio team di vendita le informazione necessarie ad attivare un numero sempre crescente di offerte per i clienti.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net