stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 11 Dicembre 2014

Natale low-cost con Papa Francesco e Renzi

Santa Claus arriverà presto in città e anche gli italiani  riscoprono la tradizione e il piacere di trascorrere il tempo circondati dagli affetti e dalle persone care. Questo quanto emerge da un’indagine condotta da Subito.it. Per il 48% degli intervistati infatti albero e presepe sono infatti sinonimo di atmosfera natalizia e sono decorati rigorosamente l’8 dicembre (68%) assieme a parenti (45%), partner (39%), amici (2%) o addirittura da soli (23%). Il Natale 2014 è quindi sempre più low cost, con il riciclo di decorazioni e pastorelli.

RICICLO NATALIZIO
Con la crisi che grava ancora sul cuore e sul portafoglio degli Italiani, infatti, i nostri connazionali si riscoprono sempre più tradizionalisti e poco inclini al cambiamento nella scelta di nuove decorazioni. Oltre la metà (55%) utilizza sempre le stesse, mentre una piccola percentuale decide di realizzarle da solo (9%) o predilige il vintage cercando quelle che hanno il gusto retrò dei nonni (6%); soltanto un terzo del campione le rinnova tutti gli anni. Gusto classico anche per quanto riguarda la scelta del soggetto con cui addobbare l’albero che vede in testa le palline (81%), seguite da angioletti (40%), campanelle (40%) e stelle (38%). Tra le decorazioni realizzate a mano gli italiani le preferiscono dipinte con i temi del Natale (77%), realizzate all’uncinetto (23%), in pasta di sale o marzapane (11%) mentre tra quelle industriali la preferite sono brillanti e piene di lustrini (48%), classiche in tinta unita (43%) o trasparenti che riflettono le luci (40%).

TUTTI INTORNO AL PRESEPE
Italiani amanti del classico anche in fatto di presepe: in pochi si affidano a statuette moderne e anticonvenzionali (11%), la maggior parte tende a utilizzare sempre le stesse ogni anno (53%).
Tra quelle tradizionali le preferite sono Gesù Bambino, la Madonna e San Giuseppe (75%), i pastorelli (46%) e le pecorelle (44%).  Cantanti (29%), sportivi (21%), attori (14%) e politici (14%) sono invece i più gettonati tra le statuette moderne, tra cui spiccano a sorpresa Matteo Renzi e Papa Francesco.


ALBERO FINTO E VERDE

In controtendenza con la tradizione, invece, è la scelta dell’albero che è finto per oltre l’86% degli italiani perché più ecologico e riutilizzabile; soltanto il 14% dice di non poter rinunciare al profumo di abete in casa. Rigorosamente verde (88%) e di altezza media per non occupare troppo spazio (51%) anche se non mancano gli amanti del bianco (9%) o chi sceglie un colore diverso ogni anno (4%). Il posto preferito dove posizionarlo è all’interno delle mura domestiche (93%), seguito dalla porta di casa (29%), dal balcone (27%) e dal giardino (13%).

MERCATINI, CENTRI COMMERCIALI E SITI WEB

Infine, i luoghi preferiti dove acquistare il necessario per albero e presepe rimangono i mercatini di Natale (48%) e i centri commerciali (56%) ma sono in aumento gli italiani che si rivolgono all’online (13%) come canale preferenziale per le proprie spese natalizie perché più rapido e immediato ma anche per la varietà di scelta offerta. Su Subito.it sono infatti oltre 5.000 gli annunci di vendita di Presepi, seguiti dai 2.500 Alberi di Natale e da circa 600 annunci riferiti alle decorazioni natalizie. A conferma di questo trend, tre le parole più cercate a tema natalizio sulla piattaforma spiccano Albero di Natale e Babbo Natale, seguite da Luci di Natale e Piatti di Natale.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net