stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 24 luglio 2018

TV, cresce il premium video

Il report di FreeWheel annuncia la crescita del premium video

premium video

La pubblicità premium video a livello europeo è in continua crescita, trainata soprattutto dalle dirette sportive e i servizi streaming. E’ quanto emerge dal Video Monetisation Report sul primo trimestre 2018 realizzato da FreeWheel, società del gruppo Comcast. La ricerca ha inoltre evidenziato la crescita del piccolo schermo.

Sono in continuo aumento le Ad views nella regione, pari a 37% nei primi tre mesi del 2018, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il dato ha superato anche quello rilevato negli Stati Uniti (34%). Nel frattempo, le Video views sono cresciute del 10% nel Vecchio Continente.

 

  1. Crescono le Ad News nei mercati Occidentali
  2. OTT e VoD: percentuale più alta di Ad views
  3. Pubblicità e contenuti premium sono vincenti
  4. Cresce lo streaming
  5. Altri dati

 


Crescono le Ad News nei mercati Occidentali

Continua la crescita delle Ad News relative a contenuti live. Europa e negli Stati Uniti infatti hanno registrato una crescita annua pari rispettivamente al 67% e 77%, soprattutto in occasione di importanti eventi sportivi come i Giochi olimpici invernali.

Gli editori europei di contenuti premium hanno voluto tenere fede alla promessa di offrire i primi Giochi Olimpici “full digital”. L’iniziativa che ha permesso alle emittenti Discovery ed Eurosport di raggiungere quota 4,5 miliardi di Video views, ovvero 1,7 miliardi di ore di visualizzazione e 386 milioni di utenti.

related


OTT e VoD: percentuale più alta di Ad views

Il piccolo schermo riesce a mantenere un vantaggio su entrambe le sponde dell’Atlantico: i contenuti Over-the-Top e il VoD da set-top box hanno generato la percentuale di Ad views più alta in assoluto (39%).

Le Ad views da mobile e desktop, da sempre in crescita con tassi del 19% e 16%, denotano ore un rallentamento su base annua. Le visualizzazioni di premium video da tablet sono invece diminuite del 2% sui dodici mesi.

 


Pubblicità e contenuti premium sono vincenti

L’attenzione degli utenti è suddivisa su diversi formati e diversi dispositivi; eppure, a livello generale, il completion rate resta elevato toccando quota 97% e 96% rispettivamente per gli annunci pre-roll e mid-roll. Questo aspetto non solo segnala forti livelli di engagement, ma è la prova ultima che, per gli utenti, pubblicità e contenuti premium rappresentano una combinazione vincente.

 


Cresce lo streaming

Il numero di consumatori che passa ai servizi di streaming è cresciuto sensibilmente: in Europa gli abbonati toccano i 51 milioni. Dal canto loro, le emittenti continuano a forgiare collaborazioni per tenere testa a giganti del calibro di Amazon e Netflix.

Le partnership tra RTVE, Mediaset e Atresmedia, nonché tra le emittenti francesi TF1 e M6, sono già state annunciate nell’ambito di iniziative strategiche finalizzate a dare una scossa ai mercati OTT e SVoD.

 


Altri dati

Gli acquisti diretti hanno contribuito alla pubblicità premium per l’84%, a causa dei timori legati alla trasparenza degli acquisti programmatici, i quali evidenziano comunque una crescita significativa nella regione.

Gli inserzionisti europei sono responsabili di un aumento annuo del 48% in quest’area, mentre la quota complessiva di Ad views derivanti da transazioni programmatiche è pari al 16%.

Privilegiando l’equilibrio tra esperienza dell’utente e monetizzazione diminuisce il numero di annunci per interruzione nei formati long-form e on-demand. Gli utenti europei visualizzano infatti 4,6 annunci rispetto ai 4,8 rilevati nello stesso periodo del 2017, per un totale di 80 secondi (-14 secondi).

La syndication dei contenuti continua a crescere in Europa, riflettendo la volontà degli inserzionisti di aumentare reach e monetizzazione pur mantenendo i diritti di vendita primari. L’incremento pari al 73% su base annua, porta la percentuale di Ad views complessive relative ai contenuti diffusi per syndication, al 24%. Nel frattempo, anche i siti aggregatori evidenziano una crescita significativa, pari al +47% rispetto al primo trimestre del 2017.

 

 

newsletter

newsletter

MyMarketing.net