stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 24 Settembre 2013

Socially Enabled Business

Non più semplici passatempi, ma veri e propri strumenti aziendali. È questa la direzione che i social network stanno prendendo, come sottolinea l'ultima ricerca Oracle dal titolo 'The Socially Enabled Enterprise', svolta in collaborazione con Social Media Today e Leader Networks. Uno studio che ha coinvolto più di 900 executive di tutto il mondo, per indagare quanto il peso dei social si stia facendo importante in ambito aziendale.

È diventato necessario diventare socially-enabled: questa è l'opinione di quasi tutti gli intervistati (il 97%) riguardo alle politiche che la propria azienda dovrebbe adottare; in particolare il 72% ha evidenziato come fare leva sulle tecnologie ricoprirà molta importanza affinchè la propria impresa possa avere successo in futuro. E, in questo ambito, le dimensioni contano: infatti sono soprattutto le grandi aziende, con 50.000 e più dipendenti, quelle più avanti nel percorso verso il modello di social business. Il 46% delle imprese di questa categoria ha infatti riferito di essere già socially-enabled, mentre le aziende con meno di 5.000 dipendenti che riportano lo stesso status rappresentano circa un terzo di quelle intervistate. La transizione verso un'organizzazione social business, tuttavia, non è semplice: secondo il 43% degli intervistati servirebbe più di un anno prima di riuscire a sfruttare appieno e in maniera concreta gli strumenti social.

Le dinamiche social svolgono un ruolo critico anche nel Customer Care: nei prossimi 12 mesi il 60% degli intervistati ha in previsione l'integrazione di metriche di tipo social all'interno delle iniziative di assistenza al cliente. Infine, un dato interessante coinvolge gli Stati Uniti, patria delle più diffuse piattaforme, che tuttavia restano indietro nell'uso dei metodi social: le realtà fuori dagli USA sono molto più inclini a utilizzare i social media come supporto allo sviluppo di prodotto e alle attività R&S; le aziende non statunitensi registrano un 38,6%, contro un 29,5% di quelle USA. “Integrare capacità social nell'operatività quotidiana permette alle aziende di concretizzare importanti miglioramenti in molti ambiti, dal marketing alle vendite, dal servizio al cliente fino alla collaborazione tra dipendenti”, spiega Meg Bear, Group Vice President of Oracle Social Cloud Platform. “Come dimostrato da questa analisi, gli executive si rendono ora conto che evolvere verso un modello di socially-enabled enterprise permette di ottimizzare l'esperienza del cliente, supporta una maggiore reattività a livello interno e porta a sensibili efficienze organizzative. Con conseguenze assolutamente positive in termini di vantaggio competitivo”.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net