stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 13 Settembre 2016

The King of mCommerce

In un mondo che diventa ogni giorno più mobile, la rete abbonda di dati, numeri e statistiche sull’utilizzo di questi dispositivi, che sia per visualizzare contenuti, fare acquisti o ascoltare musica. Quest’edizione del Mobile Performance Barometer di zanox mostra però come in soli sei mesi tanto può cambiare nei comportamenti d’acquisto degli utenti. Tra gennaio e giugno 2016 infatti le transazioni generate da mobile hanno toccato la soglia del 30% di tutte le transazioni del network, per la prima volta nella sua storia. E c’è di più: il numero di vendite effettuate da smartphone ha superato quelle da tablet (17% vs. 13%). Entrambi questi cambiamenti dimostrano che i consumatori si sentono più a loro agio che mai nell’effettuare acquisti da mobile, il che può essere attribuito a una serie di diversi fattori: migliori connessioni internet, miglioramenti tecnologici e ottimizzazione della user experience su mobile effettuata dai retailer.

Quali paesi stanno trainando questo boom nella smartphone-performance? Tutti! In Italia questi device già facevano la parte da leone (così come negli Stati Uniti, Spagna e Brasile), eppure hanno avuto un’ulteriore crescita rispetto al 2015. Tuttavia, il fatturato e il valore dell’ordine medio generato da smartphone è ancora inferiore rispetto ai device tablet (63 euro vs. 96 euro nel 2016, 19 euro vs. 35 euro per il nostro paese), il che suggerisce che i consumatori continuano a trovare più comodo e facile effettuare gli acquisti più costosi su schermi di dimensioni maggiori.

Si può concludere quindi che l’incremento dello shopping via smartphone sia dovuto a maggiori dimensioni degli schermi degli stessi. Considerando che anche l’ultimo nato di casa Apple, l’iPhone 7 (presentato il 07.09.2016) misura 4,7′” come il precedente iPhone 6, questo potrebbe significare che anche secondo il colosso di Cupertino si è ormai raggiunta la grandezza ottimale per uno smartphone (il “vecchio” iPhone 5S misurava 4″). Abbastanza grande per essere usato con facilità e abbastanza piccolo da entrare in tasca. Sarà interessante vedere come Samsung risponderà alla presa di posizione del suo più famoso competitor.

Nel nostro Paese solo in questi primi sei mesi dell’anno, Samsung è cresciuta del 10%, assestandosi a quota 60% delle vendite generate da mobile (rispetto al dato del 50% del primo semestre 2015). In tutto il network zanox invece è riuscita a rubare a iOS solo il 5% della quota di vendite via mobile.

Per quanto riguarda l’andamento complessivo delle vendite effettuate da mobile, a livello europeo il trend si conferma pressoché identico a quello del 2015. Un picco si è avuto da Maggio a Giugno, toccando quota 2,1 milioni di vendite generate solo a Giugno (aumento del 31% rispetto al 2015). In Italia, rispetto allo stesso periodo di riferimento del 2015, si è avuta una crescita del 45%.
Guardando ai trend delle diverse industry, vediamo che per il settore Retail&Shopping l’Italia è al secondo posto all’interno del network zanox, con una crescita del 103% rispetto allo stesso periodo del 2015, un dato di non poco conto. Anche nel settore Financial Services vi è stata una significativa crescita del 58%.


 
Il paese che complessivamente ha avuto la crescita di vendite da mobile più significativa è la Polonia (242%) seguita dalla Scandinavia e dal Brasile, il “campione” del 2015.   
 “Cosa ci dicono i dati di questi primi sei mesi? Che il 2016 è l’anno dello smartphone. Non basta più quindi parlare di crescita del fenomeno mobile, bisognerà essere più specifici. Considerando i passi avanti che compie ogni giorno la tecnologia e la sempre maggiore fiducia dei consumatori, sarà interessante vedere come evolverà questo trend durante il periodo di acquisti natalizi. Come abbiamo sottolineato, per ora il valore dell’ordine medio degli acquisti da smartphone è ancora inferiore a quello degli acquisti via tablet, è probabile che a Natale vedremo il definitivo sorpasso. E cosa avverrà invece in quei paesi, come Brasile, la Polonia e la Scandinavia, che hanno visto una crescita esponenziale delle loro performance da mobile? La loro crescita continuerà ad accelerare o si verificherà un rallentamento nella seconda metà dell’anno? Sono tutte domande che per ora rimangono aperte, ma una cosa è certa: ormai per advertiser e publisher è fondamentale avere un sito perfettamente ottimizzato e mobile responsive” commenta Sheyla Biasini, Country Manager di zanox Italia.
Grazie a un database di oltre 4.300 advertiser, dati provenienti da oltre 11 paesi del mondo e una copertura di tutte le industry (Retail&Shopping, Travel, Telco&Services, Financial Services) le analisi di zanox sono in grado di fornire una panoramica concreta e aggiornata di quello che viene acquistato sulla rete ogni giorno.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net