stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 15 Aprile 2011

Una chance per l’arte emergente

‘Non è tempo per noi o forse non lo sarà mai’. Una vecchia canzone di Ligabue recitava così per indicare lo smarrimento dei giovani nella società moderna. I ragazzi non trovando molti sbocchi si vedono costretti a lasciare in un vecchio scantinato la loro creatività. Ma ‘il giorno dei giorni’ si spera possa arrivare per tutti e gli strumenti con cui raggiungere e realizzare i propri sogni sono molteplici. MyChance.it è nato proprio per questo motivo: dare a tutti una possibilità. Il web ha moltiplicato i canali per farsi notare ed emergere e le piattaforme social dedicate a giovani artisti sono miriadi. Una tra le prime è sicuramente stata MySpace a lanciare giovani e più affermati artisti con un sistema di condivisione delle opere creative. Ma la rete da sola non è sufficiente, perché è importante che gli artisti escano dalla realtà virtuale e abbiano chance in luoghi socialmente reali.

MyChance.it non solo offre la possibilità di creare delle pagine personali di promozione, in modalità completamente gratuita. Non solo riesce a mettere in contatto i produttori con gli artisti. Consente anche di essere selezionati per particolari eventi in giro per l’Italia per carpire il reale indice di gradimento dei cittadini. Per un’artista, il contatto e il calore di un pubblico è indispensabile.

Per saperne di più, abbiamo rivolto alcune domande al fondatore di MyChance.it, Paolo De Bernardinis che ci ha illustrato nel dettaglio il progetto.

Quando e come è nata l’idea di creare una piattaforma per giovani artisti?

Sei anni fa, prima di diventare l’unico social network italiano che ospita contemporaneamente musica, arti visive, spettacolo e letteratura, era una semplice vetrina online nata dalla volontà di offrire visibilità gratuita a tutti gli artisti emergenti che non sapevano più come farsi notare da case discografiche, registi, editori, talent scout, ecc. L’obiettivo principale era, ed é tuttora, quello di sostituirsi alle miriadi di demo (cd, foto, libri, sceneggiature) che tutti i giorni gli artisti emergenti inviano e che restano sepolte sulle scrivanie e nei cassetti dei vari produttori artistici.

Quali i principali obiettivi?

Vorremmo raggiungere, attraverso il social network e l’organizzazione di eventi e attività formative parallele, i seguenti obiettivi:

– offrire gratuitamente visibilità a tutti gli artisti emergenti, mettendo in contatto chi crea l’arte con chi la cerca;
– offrire un aiuto concreto agli artisti nella ricerca di spazi e mezzi per aver visibilità, creando una sinergia tra loro in grado di ottimizzare i tempi e i costi di ricerca degli spazi. MyChance.it, infatti, in collaborazione con i suoi iscritti, ricerca continuamente opportunità e spazi per promuovere eventi che diano visibilità alle opere degli artisti iscritti;
– promuovere, sviluppare e diffondere la cultura della musica, delle arti visive, della letteratura e dello spettacolo, valorizzando l’opera, l’immagine e l’ingegno degli artisti in Italia e all’estero.

Qual è il target a cui vi rivolgete?

Non facciamo alcuna distinzione. Chiunque sia interessato all’arte emergente può iscriversi a MyChance.it ed è per questo che le iscrizioni sono divise in tre categorie: artisti, operatori artistici o semplici utenti appassionati d’arte.

Quali attività sono alla base della crescita del portale?

Essenzialmente sono due le attività principali: la prima è un buon ufficio stampa, la seconda sono i partner che ci sostengono nell’organizzare esibizioni, esposizioni ed eventi live.

Perché iscriversi a MyChance.it?

Perché è l’unico social network che in un unico portale raccoglie musica, arti visive, spettacolo, letteratura. Inoltre MyChance.it promuove gratuitamente i propri iscritti organizzando eventi live, manifestazioni, creando e distribuendo programmi in onda sul proprio circuito radiofonico di 50 radio in Italia, una in Belgio e un’altra in Canada. A breve si prevede la trasmissione su emittenti televisive digitali e satellitari.

Quali sono i prossimi eventi in programma che consiglierebbe ai nostri lettori?

Stiamo organizzando due eventi molto importanti. Posso solo anticipare che saranno internazionali e che uno sarà dedicato solo alla musica, mentre l’altro coinvolgerà, in un’unica grande manifestazione, tutte le quattro sezioni artistiche del sito.

Gianpiero Romanazzi

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net