hit
counter
Logo MyMarketingNet Small

Luxury, marketing, tecnologia: intervista a CNN

Luxury, marketing, tecnologia: intervista a CNN

Celebrare l’Italia, e farlo attraverso due particolari visioni del mondo, eccellenze del Bel Paese. Di arte e di moda (e non solo) vive l’Italia, e di arte e di moda ha deciso di parlare CNN Style facendo tappa sul suolo italiano. CNN Style Italy lo ha raccontato proprio facendo tappa a Venezia e a Palermo e facendosi narrare le bellezze del nostro paese da alcuni dei più famosi volti a livello internazionale. L’artista cinese Ai Weiwei, l’attore britannico Jeremy Irons, e gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno risposto del giornalista e presentatore Derek Blasberg. Per un bellissimo itinerario alla scoperta della Biennale di Venezia, della Chiesa di San Sebastiano (sempre nella città veneta), e della sfilata di Domenico Dolce e Stefano Gabbana, a Palermo.

Non solo televisione, però. CNN è oggi un vero e proprio ecosistema, affonda le sue radici in molteplici linguaggi media e può portare tantissimi esempi relativi al mondo del lusso, del marketing e dell’advertising. Proprio per questo motivo abbiamo intervistato Cathy Ibal, Vice President EMEA di CNN International, che oltre ad accennare al progetto del documentario CNN Style Italy, ci ha parlato un po’ della situazione attuale del gruppo, facendo una panoramica del marketing e advertising europeo.

 

  1. Il marketing e le sponsorship europee di CNN
  2. L’advertising in Europa
  3. Come il digital ha cambiato CNN
  4. I progetti futuri

 

 

cnn, intervista

Una panoramica delle vostre attività in Europa dal punto del marketing e delle sponsorship.

 

Quello che offriamo ai brand è un spazio per costruire rapporti con un pubblico globale attraverso varie piattaforme. Ultimamente, CNN International Commercial (CNNIC) ha osservato un cambiamento nella pubblicità dei brand di lusso sulla TV e su Digital, quali ad esempio Rolex, Chanel e Longines. Abbiamo raggiunto un rilevante incremento nel native advertising e nei contenuti brandizzati che vivono insieme a quelli editoriali sulle nostre diverse piattaforme digitali.

 

Il recente lancio online del CNN Style va oltre un semplice sito web, ma si tratta piuttosto di una destinazione di lusso che abbraccia una vasta gamma di temi come arte, architettura, moda e design, offrendo ai pubblicitari di lusso un ricco ambito in cui possono promuovere il brand al fianco di contenuti redazionali interessanti e ben-informati, in grado di attrare lettori perspicaci.

 

Recentemente abbiamo lavorato insieme con Rado come sponsor della serie CNN Style e del microsito Definitive Design, che ha messo in luce varie interviste con i migliori talenti nel settore di design, come Marc Newsom e Yves Behar. Rado era attratta dalla voce autorevole e dal giornalismo di prestigio mondiale di CNN, oltre al proprio accesso ai designer di alto profilo.

 

In televisione, l’ultimo episodio di CNN Style è concentrato sull’Italia e presenta un’intervista con Dolce e Gabbana alla loro sfilata di Alta Moda a Palermo. Fa molto piacere vedere la celebrazione redazionale di queste grandi marche e ci sono parecchie opportunità per i brand di lusso di collaborare come sponsor del programma televisiva CNN Style.

 

cnn, intervista

Qual è lo stato di saluto dell’advertising europeo? Gli ultimi dati sottolineano come il settore digitale sia in crescita in tutta Europa, e come tuttavia in Italia il comparto nel complesso sia in calo; CNN come vede la situazione attuale, sia a livello italiano che Europeo?

 

Vediamo una forte crescita nelle campagne pubblicitarie digitali e tre quarti del settore di advertising estende i propri investimenti al di là della TV rivolgendosi ai canali online e social e ci dimostra come la strategia multi-piattaforma di CNNIC si riflette non solo in Europa. Il nostro obbiettivo è di raddoppiare i ricavi digitali entro l’anno del 2022 e di continuare a sviluppare il nostro ruolo predominante nell’ambito della televisione paneuropea.

 

Secondo una ricerca svolta da eMarketer, la Svezia e il Regno Unito appaiono i leader in termini di crescita digitale e si prevede che saranno i paesi che impiegheranno quantità sempre maggiori di denaro sulle attività digital in futuro.
La stessa ricerca sottolinea il trend di crescita in Italia che si è ripresa nel 2015, a seguito di un periodo di declino, e che si stima cresca ancora. Nell’ultimo anno alla CNN, abbiamo notato infatti un particolare aumento di interesse dal mercato italiano verso la pubblicità digitale, avendo dimostrato – i vari brand di lusso e corporate – il desiderio di pubblicizzare tramite CNN.

 

Come accennato prima, il native advertising ha accelerato e, in quanto tale, c’è un boom di contenuti brandizzati con 60% circa dei ricavi delle nostre vendite pubblicitarie digitali relativo al nostro studio di contenuti brandizzati in-house. L’ambiente non-interruptive e il collocamento intelligente di pubblicità native sulle nostre piattaforme digitali hanno attirato l’interesse di marchi quali Louis Vuitton nel raggiungere i pubblici premium di CNN International.

 

I brand scelgono CNN per la sua vasta scala attraverso piattaforme, le quali attirano 180 milioni utenti unici ogni mese e, in più, 90 milioni di fan su Facebook, Twitter e Instagram collettivamente e 450 milioni di utenze domestiche della TV. Oggi abbiamo la capacità di superare questi numeri con la diramazione di contenuti sui social via Launchpad, uno strumento creato da Turner che utilizza i dati e gli insight per identificare e raggiungere in modo preciso l’audience target del pubblicitario e trasmettere i propri messaggi chiave per assicurare un engagement più profondo col brand.

 

cnn, intervista

Il digitale ha impattato in maniera impressionante in tutti i settori del business moderno; in che modo voi state vivendo questa rivoluzione? In quale maniera il digitale ha rivoluzionato il vostro ruolo di broadcaster (e non solo)?

 

CNN non è più una rete a banda larga a 24 ore, ma invece una società di media multi-piattaforma del 21° secolo. Mentre il panorama mediatico è in costante evoluzione, continuiamo ad evolvere per mantenere la nostra posizione come un leader mondiale del settore. CNN Digital Worldwide è la prima fonte di notizie online nel mondo, con più di 180 milioni di utenti unici e oltre due miliardi di visite pagine nel luglio 2017, raggiungendo più persone che qualsiasi altra piattaforma di news.

 

Siamo veri e propri innovatori nello spazio digital, grazie alla nostra espansione all’inizio dell’anno del CNNVR. Oggi abbiamo dipendenti in tutto il mondo che producono contenuti di Realtà virtuale (VR) e ulteriori piattaforme per questo: ad esempio, VR e video a 360° sono adesso integrati nell’app di CNN. I nostri consumatori sono concentrati sui contenuti unici e di qualità, e i propri elementi interrativi e “shareable”. Alla CNN, la televisione non è isolata, anzi, lavora in armonia con il digital per dare una visione a 360 gradi del mondo.

 

Stiamo anche lavorando su iniziative nell’ambito digitale, anche senza l’etichetta di CNN. L’ultimo venture digital di CNN è Explore Parts Unknown, una guida “mobile-first” immersiva che mette in luce delle storie e video originali, la fotografia premium ed elementi interrativi ispirati alla serie originale di CNN, Parts Unknown. Explore Parts Unknown è una collaborazione editoriale tra CNN e Roads & Kingdoms: l’esperienza permette ai propri utenti di ricostruire i viaggi di Anthony Bourdain e avere uno sguardo più profondo dei personaggi e delle storie che si incontra in viaggio.

cnn, intervista

Progetti futuri?

CNN continua ad innovare e ad investire in altri business autonomi. Ad esempio, la Great Big Story, una società mediatica multinazionale sostenuta da CNN che è dedicata allo storytelling cinematografico. L’azienda viaggia in tutto il mondo a scoperta delle storie tralasciate, mai raccontate e incredibili per un giovane audience urbano e intellettualmente curioso. All’inizio dell’anno, Great Big Story ha ricevuto un investimento di 40 milioni di dollari da CNN per trasformarsi in una rete media del 21° secolo per la generazione da mentalità globale di oggi. I fondi lanceranno un network sempre accesso alla fine del 2018, costruito per OTT, “skinny bundle”, i canali lineari e altri format digital. L’estensione di Great Big Story porta con se una ricchezza di opportunità per CNNIC e i nostri clienti che hanno l’obbiettivo di raggiungere un pubblico più giovane, e ci porterà nei soggiorni domestici per i brand e i consumer in tutto il mondo.

Pubblicato il 16 ottobre 2017

Più Letti della Settimana

28/02/2017

Indovina chi entra al supermercato

Fare la spesa oggi, in Italia, può essere quasi un rituale o un autentico momento di gratificazion

08/11/2016

Email marketing & eCommerce: la guida per Natale

È alle porte il periodo dell’anno più intenso e potenzialmente più redditizio per chi si occup

12/04/2017

Italia, cresce il gioco online nel 2016: +25 rispetto al 2015

È un settore decisamente in crescita, quello del gioco online. Da qualche anno a questa parte, il

03/11/2016

Nielsen, The Rise of Italian Consumer Confidence

Si posiziona a quota 57 l’indice di fiducia Nielsen dei consumatori italiani, in

17/01/2017

Journey 2020 Digital Shockwaves in Business

Come si evolverà il business da qui a pochi anni? Lo ha svelato Atos nel suo

08/11/2016

eCommerce, From Black Friday to Christmas

Manca poco al Black Friday, tradizione americana ormai sbarcata in Italia da diversi anni, glorific

05/04/2017

BIT Revolution

Si è conclusa ier a fieramilanocity e MiCo Bit - Bo

07/11/2016

Italian Referendum Sentiment

Qual è l’orientamento dei cittadini che usano internet riguardo al referendum costituzionale che

14/04/2017

"Health/Wellness: food as medicine" di Nielsen: in Italia il cibo chiede più informazioni

Che il cibo il Italia, nella grande maggioranza dei casi, sia diventato ben più di un fenomeno di

07/04/2017

Design For Smart Work

Anche il design, la luce, il colore contano. Anche quando si parla di lavoro: un ambiente migliore

MyMarketing.Net
é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Milano n. 327 del 10/05/2004 - Un progetto by TVN srl (P.Iva: 05793330969)