stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 20 Dicembre 2012

C’era una volta il Retail?

Il vero nemico dei brand si nasconde tra le fila dei suoi più affezionati clienti. Il trionfo dell'usato, dei albergatori low cost improvvisati su Airbnb, dei nuovi scrittori che saltano a piè pari la trafila di editori e consulenti per sbarcare direttamente sul Kindle store di Amazon. Insieme agli amanti dell'hand made che si sono ritrovati su servizi sempre più popolari come Etsy.com. È questa una delle tesi che emerge dal terzo quaderno Making Weconomy curato dalla service design company Logotel intitolato Empowerment, Feedback, Gamification: c’era una volta il Retail? (qui l'edizione italiana, qui quella inglese).

Tre i concetti chiave del paper da cui emerge un cambiamento in atto nel mondo del retail, sempre in bilico tra crisi nera e nuove opportunità. La digitalizzazione potrebbe polverizzare igià un terzo degli store fisici esistenti. Ma dalla svolta digitale arrivano anche nuovi stimoli e nuovi strumenti: dal “modello Iceberg” per integrare la propria offerta di prodotti fisici con quella di servizi digitali, fino alle soluzioni innovative escogitate in campo internazionale da aziende come Tesco, Asda o Starbucks per offrire esperienze più ricche e coinvolgenti ai propri clienti. Il Quaderno arriva a stilare una sorta di “costituzione” dalla quale partire per riprendere a produrre valore, anche in un contesto come quello italiano in cui, secondo gli ultimi dati Nielsen, l’84% dei consumatori ha modificato le proprie abitudini di acquisto nel corso dell’ultimo anno. Più di una speranza è riposta nel retail collaborativo, in cui il cliente può avere il controllo totale su tempi e modalità di acquisto.

La collana dei Quaderni continua il progetto di cultura d’impresa avviato da Logotel nel 2010 con la pubblicazione del libro Weconomy – L’economia riparte dal Noi, una piattaforma fisico-digitale sulle nuove frontiere dell’economia collaborativa. Il terzo volume continua l'alfabeto dell'impresa, dopo Auto, Beta, Co: riscrivere il futuro e una seconda monografia dedicata agli incroci tra design e impresa. Alla stesura del paper hanno collaborato giornalisti, professori ed esperti di innovazione tra i quali Giuliano Noci, Ordinario di Marketing del Politecnico di Milano, Jane McGonigal, Alternate Reality Games Designer & Futurist,  Nicola Lanzetta, Senior Vice President Enel e il team di Logotel. Tutto il progetto è rilasciato sotto licenza Creative Commons.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net