stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 17 Novembre 2015

Il web premia le aziende green

Il tema del green e dell'ecosostenibilità è oggi uno dei più sentiti dai consumatori; tanto che, come rivela l'analisi “Top 20 società quotate 2014“, condotta da Reputation Manager, sulla rete i gruppi che possono vantare un impatto sostenibile sull'ambiente hanno una reputazione invidiabile. L'analisi dell'agenzia di ricerche ha convolto in particolare le neo quotate in borsa.

Con 73,2 punti su 100 Bio-on, azienda produttrice di prodotti eco-compatibili è la società con la migliore reputazione on line tra le neo quotate in Borsa. Al secondo e al terzo posto si posizionano, rispettivamente con 64 e 62,2 punti, Triboo Media, azienda che si occupa di digital advertising e la società di email marketing Mail Up. Forte dell’86% di contenuti positivi e nessuna lesività, Bio-on gode di una solida reputazione in rete ed è considerata un ottimo esempio di azienda che ha saputo mettere al centro del suo modello di sviluppo e di business la sostenibilità e l’innovazione. L’azienda bolognese è nata nel 2007 per operare nel settore delle biotecnologie applicate ai materiali di uso comune, con lo scopo di dar vita a prodotti e soluzioni completamente naturali, ottenuti da fonti rinnovabili o da scarti della lavorazione agricola.

“Le società quotate su Aim Italia nel 2014” spiega Andrea Barchiesi, CEO di Reputation Manager, “godono in generale di una buona reputazione. Si tratta infatti di aziende impegnate in ambiti innovativi come le energie rinnovabili e il digitale, e per questo tendono a beneficiare della reputazione positiva del settore in cui operano. Un ottimo esempio che ci fa capire come la reputazione di un brand sia un complesso sistema che influenza ed è influenzato da fattori interni e esterni più o meno estesi. A una reputazione positiva, non corrisponde però un utilizzo attivo dei canali social con uno scarso presidio dei canali social. Solo la metà delle aziende ha un profilo ufficiale su almeno un social e alcune sono persino prive di una pagina su Wikipedia, ha proseguito Barchiesi. Si tratta quindi di potenziare la parte attiva della comunicazione on line e di gestirla con consapevolezza per incrementare i risultati positivi spontanei”.

Per la società di e-mail marketing Mail Up il 68% dei contenuti web è positivo e riguarda principalmente la sua quotazione in borsa nel luglio 2014 e i recenti sviluppi della società all’estero. Molto ben posizionata nel canale video: i primi dieci filmati associati al brand su YouTube appartengono tutti al canale ufficiale. Anche Triboo Media possiede una web reputation molto positiva che vanta il 75% di contenuti favorevoli, relativi soprattutto alla crescita del fatturato nel 2014, anno della quotazione.
Oltre alla bolognese Bio On, tra le aziende quotate più social troviamo altre società che si occupano dello sviluppo di sistemi energetici da fonti rinnovabili: PLT Energia, presente da anni nel mercato dell’energia rinnovabile, conquista il quarto posto con 54,2 punti; Ecosuntek, che sviluppa impianti fotovoltaici ed eolici, si posiziona all’ottavo con 52,5 punti mentre il Gruppo Green Power, attiva nel settore energie rinnovabili e nell'efficientamento energetico per il mercato domestico nazionale, si posiziona al dodicesimo posto con 48,6 punti. Energy Lab, il Laboratorio dell’Energia che promuove la ricerca e l’innovazione nel settore dell’ambiente e dell’energia chiude l’elenco delle aziende green, al 18esimo posto con 45,5 punti.

Anche il settore audiovisivo-cinematografico è ben rappresentato: la Notorius Pictures, società di acquisizione e commercializzazione di diritti di opere cinematografiche, si posiziona infatti al nono posto, con 52,3 punti, mentre Lucisano Media Group, che controlla l’Italian International Film, è in 14a posizione con 48,3 punti. Per quanto riguarda la presenza ufficiale delle aziende sui Social Network, ma la metà delle società analizzate non possiede account ufficiali né su Facebook, né su Twitter. Su Instagram solo due società su 22 hanno un profilo aziendale. Considerando complessivamente gli utenti che seguono i profili ufficiali sui diversi canali, la più seguita è Blu Note con 238.393 fan/follower, poi Notorious Pictures (131.045) e Mail Up (41.164).

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net