stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 9 Dicembre 2014

Intent Dem, il futuro del retargeting

La comunicazione digitale è sempre alla ricerca di nuovi sbocchi, di nuovi strumenti, di nuovi modi per far leva al consumatore. Succede quindi che ogni giorno sia caratterizzato da una novità, da qualcosa di nuovo che nasce e tiene banco come ultima frontiera del business. Queste novità non nascono solo oltreoceano, per emigrare poi in tutti gli altri paesi: come ha dimostrato l'ultimo IAB Forum, in cui PayClick ha annunciato un'importante novità, la nascita dell'Intent Dem. Cosa sia esattamente ce lo siamo fatti spiegare direttamente da Luca Formicola, amministratore del gruppo.

Partendo dall'Intent DEM: in cosa consiste esattamente questo nuovo strumento? Cosa porta di innovativo nel panorama del marketing?

Si tratta di un’esclusiva modalità di retargeting, unica nel mercato italiano, che coniuga i vantaggi del behaviour retargeting agli alti tassi di conversione del canale dem. Grazie a questa tecnologia saremo in grado di capire se un utente ha navigato sul sito di un nostro cliente e se ha portato a termine, o meno, l'azione desiderata. Se ciò non è avvenuto il sistema gli invia una Dem che lo spinga a compiere l’azione. L’Intent-Dem ci consentirà di agire su un utente spontaneamente interessato ad una marca o prodotto, dunque, inviando una comunicazione ad hoc aumenteranno notevolmente i tassi di conversione. Così facendo, centreremo i nostri obiettivi con poche migliaia di e-mail inviate. Per fare un esempio concreto, immaginate che un utente stia navigando sul sito di un noto brand, magari nel settore dell’informatica, navigando tra i tablet. Questo sistema innovativo verifica, in tempo reale, se l’utente è presente nei database che PayClick ha in concessione e se così fosse, può inviargli una email immediatamente, ad esempio con l’indirizzo del rivenditore più vicino. Crediamo molto nell’efficacia di questo strumento e riteniamo che porterà risultati concreti al cliente, rafforzando non solo il brand, ma anche la conversion rate.

Quali aziende pensate siano le più adatte ad utilizzare l'Intent DEM? Quale categoria merceologica si presta di più a questo strumento? E perchè?

Il servizio è rivolto a tutti coloro che posseggono un sito web con un buon numero di visitatori unici, ai quali è possibile inviare una DEM. Non ci sono particolari categorie merceologiche che si prestano più di altre. Puo’ essere uno strumento efficace per un e-commerce che vuol offrire uno sconto ad un cliente che non ha concluso l’acquisto, oppure  per una casa automobilistica che invia all’utente che sta visionando la scheda di un’auto un invito ad un test drive presso la concessionaria più vicina. Ancora, l’intent Dem può essere utilizzato da un noto brand che decide di inviare ai propri visitatori informazioni sui prodotti, promozioni, concorsi e molto altro ancora.

Parlando di PayClick: il vostro è stato un 2014 importante, che ha visto l'apertura di una nuova sede, a Milano, e un'importante crescita del fatturato. In questo senso, quali sono stati i passi più importanti del vostro percorso? Quali sono stati gli ingredienti principali del vostro successo?
Il 2014 è stato un anno durante il quale sono state fatte scelte importanti, che hanno sicuramente contribuito a superare le attese per quest’anno, ma hanno soprattutto gettato le basi per importanti sviluppi futuri. Gli ingredienti principali della nostra crescita sono stati senza ombra di dubbio l’apertura della nuova sede di Milano, sulla quale stiamo già ragionando per un prossimo potenziamento; la crescita dei team, sia in termini di expertise che di risorse umane ed infine un importante aspetto strategico: i continui investimenti in ricerca e sviluppo di soluzioni innovative e proprietarie di advertising performance oriented da offrire ai nostri clienti.

Progetti per il futuro? Cosa vi aspetta nel 2015?
Obiettivo principale di PayClick sarà quello di continuare a seguire una sana tradizione che ci ha caratterizzato nel corso della nostra storia: la crescita costante. Puntiamo non solo ad incrementare il fatturato, per il quale abbiamo previsto un tasso di crescita del 20%, ma anche ad incrementare quantità e qualità dei servizi. Nel 2015 investiremo tanto nel rafforzamento della unit tecnologica, per accelerare i processi di innovazione che ci hanno permesso di avere una marcia in più rispetto alla concorrenza. L’anno venturo sarà sempre più “Cross-device”, dunque il potenziale cliente potrà essere raggiunto ovunque, al momento giusto, sfruttando i diversi dispositivi a sua disposizione. PayClick  proporrà ai suoi clienti messaggi pubblicitari affini agli interessi del target obiettivo, contenuti di impatto, magari interattivi. Continueremo a rendere esclusivi ed altamente personalizzabili i nostri servizi, che saranno costruiti ad hoc in base alle esigenze dei nostri clienti.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net