stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 3 Giugno 2014

Ripresa, il ruolo della pubblicita’

L'obiettivo è quello di ridisegnare il ruolo del consumatore rispetto alla fruizione media; l'evento è ''Comunicare per Vendere'', realizzato da Mindshare in partnership con Nielsen, che preannuncia i contenuti dell'evento che si terrà il 10 giugno a Milano e il 12 giugno a Roma.

“Dalle nostre analisi” afferma Roberto Binaghi, Chairman & CEO di Mindshare, ''è emerso come all’interno di uno stesso target convivano differenze tra gli individui che lo compongono, conseguenza di mutate dinamiche di consumo, che hanno risentito della recessione economica degli ultimi anni, e di nuove modalità di fruizione dei mezzi, che si sono moltiplicate grazie all’evoluzione dello scenario, alla tecnologia e alla varietà dell’offerta con una conseguente frammentazione delle audience”. Rispetto a questo tema, Mindshare ha già da tempo indagato il fenomeno dei Light TV Viewers, individui con ridotta fruizione televisiva ma altamente rilevanti in termini di consumi in quanto popolazione attiva e con potere di acquisto medio-alto. “Allo stesso tempo” conclude Binaghi, ''il digital ha capillarizzato la sua presenza con una copertura all day long, frutto di device costantemente accessibili, ma che proprio per questo hanno ridefinito il concetto di consumatore e della dieta mediatica con la quale eravamo abituati a ragionare”.

“Anche le dinamiche di acquisto hanno agito come fenomeno ulteriore nella diversificazione dei target socio-demografici” aggiunge Luca Bordin, General manager media sales & solutions di Nielsen. ''I consumi si sono ridotti a seguito della crisi, ma la contrazione registrata non è stata sempre lineare. Avviene così che, all’interno di un dato segmento di popolazione, emerga un’ulteriore diversificazione: il consumo di una determinata categoria cresce o diminuisce sulla base di molteplici fattori e l’attitudine nei confronti della marca si modifica secondo dinamiche non sempre collegate alla sola disponibilità economica del consumatore. Data l’estrema frammentazione dei touch-point, un approccio tradizionale alla pianificazione non è sempre in grado di raggiungere in modo efficace il target di consumo. Il duplice scopo che Mindshare e Nielsen si prefiggono consiste pertanto nell’individuazione corretta del consumatore di una specifica categoria e della sua dieta mediatica, indipendentemente dal profilo socio-demografico”.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net