stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 23 Aprile 2014

Una campagna automotive di successo

Per riuscire a vendere, bisogna sapere come agire, come condurre la propria campagna per arrivare al cuore del consumatore. Questo vale anche, ovviamente, per le campagne automotive, che ha i propri punti forti e i propri ingredienti di successo: quali essi siano li ha indagati RocketFuel, che ha analizzato nel corso di due mesi oltre 7.500 annunci, scoprendo quali siano i fattori che più fanno vendere online.

Si usa dire che gli annunci che mostrano volti umani tendano a essere più efficaci: l'analisi di RocketFuel ha dimostrato che questo non vale per le campagne automotive, in cui il successo della campagna aumenta quando vengono usate le immagini del veicolo, mentre il volto umano contribuisce al successo solo quando appare insieme alla macchina (in questo caso il tasso di conversione aumenta del 72%). Un altro focus riguarda il prezzo: gli annunci che espongono il prezzo originale senza offerte promozionali sono i più efficaci; più in generale, gli annunci che includono offerte tendono a raggiungere CTR (click trought rate) e tasso di conversione per la campagna più bassi. Quelli che non comprendono né il prezzo né offerte speciali tendono a concentrarsi maggiormente sulla macchina in sé invece di includere grandi quantità di testo. Per quanto riguarda la messaggistica, sicurezza (+134% CTR), affidabilità (+92%) e premi (+90%) sono gli strumenti più efficaci. I claim pubblicitari relativi al conseguimento di premi raggiungono i più alti e più simili livelli di  CVR e CTR.

Quando viene fornita agli utenti la possibilità di creare o configurare il proprio veicolo, comprendendo i componenti aggiuntivi che preferiscono e controllando di conseguenza il prezzo, le campagne risultano più efficaci per attirare l'attenzione dei consumatori, raggiungendo il 116% di conversioni in più rispetto alla media del settore. Le campagne di personalizzazione più comuni sono quelle che consentono agli utenti di cambiare il colore della loro auto: queste campagne portano frequentemente l'utente al sito del produttore, al fine di personalizzare il design. Altre 'call to action' comuni utilizzate dagli inserzionisti sono, in ordine di efficacia, 'vedi dettagli','trova la tua', 'confronta', 'vedi/visualizza le offerte', 'trova rivenditore', 'per saperne di più', 'clicca qui' o 'acquista ora'. Quando quindi c’è la possibilità di personalizzare il colore, il colore predominante, che ottiene il tasso di conversione più alto, è il nero: le macchine nere spesso sono associate al lusso e sono rivolte ad un pubblico maturo. L'attrazione principale delle campagne che consentono ai consumatori di personalizzare il colore è l'interattività.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net