hit
counter
Logo MyMarketingNet Small

La Sharing Economy e le 10 cose più condivise al mondo

La Sharing Economy e le 10 cose più condivise al mondo

È l’era della sharing economy, della condivisione, di concetti green della mobilità e dell’user experience. L’esperienza conta più del possesso, il significato dell’oggetto conta molto più del suo costo. Ma quali sono le cose più condivise al mondo, tra oggetti ed esperienze di vita? Lo racconta car2go, uno dei maggiori provider al mondo di carsharing a flusso libero (la sua recente campagna, d’altronde, recita “Proud to share” non a caso). Ecco la lista.

 

  1. L’auto
  2. Il viaggio in auto
  3. L’appartamento
  4. Il parcheggio
  5. La bicicletta
  6. Utensili
  7. Scrivanie
  8. Libri
  9. Abbigliamento
  10. Praticamente tutto

 

L’auto

Non esiste nient’altro che venga condiviso così spesso come l’auto. car2go conta attualmente 2.9 milioni di utenti e 22 milioni di noleggi all’anno. Numeri destinati a crescere, come indicato dalla società di consulenza Frost & Sullivan che prevede che entro il 2025 saranno 36 milioni le persone utilizzeranno il carsharing nel mondo.

sharing economy, car sharing

Il viaggio in auto

Esiste un’altra forma di condivisione dell’auto, il cosiddetto ridesharing. Il provider numero uno al mondo è Uber. Ogni anno, la compagnia americana mette in relazione tra i quattro e i cinque miliardi di spostamenti. In questa categoria rientrano anche i viaggi in taxi mediati attraverso una app. In questo caso è mytaxi il più grande fornitore, con oltre 40 milioni di viaggi all’anno.

sharing economy, car sharing

L’appartamento

Partire senza aver prenotato un alloggio? Nessun problema: Couchsurfing.com registra 12 milioni di utenti e Airbnb addirittura 150 milioni di clienti. Il mercato è in rapida crescita a livello internazionale: Airbnb da sola copre 65.000 città in 191 Nazioni, con oltre 3 milioni di indirizzi registrati.

sharing economy

Il parcheggio

Nel traffico cittadino, chi guida l’auto spende circa il 30% del proprio tempo a cercare un parcheggio. Di conseguenza, è sempre più in aumento la richiesta di sistemi di parcheggio intelligenti. La compagnia di consulenza Roland Berger ritiene che, entro il 2020, il mercato del parcheggio condiviso crescerà raggiungendo un volume di mercato di circa due miliardi di euro.

sharing economy

La bicicletta

Il bikesharing diventa sempre più popolare. Ci sono oltre un milione di biciclette a noleggio in tutto il mondo dove si effettuano circa 70 noleggi al secondo. Il più vasto mercato al mondo del bikesharing si trova in Cina nella quale si registrano dai quattro agli otto noleggi per bici al giorno. Da solo, il provider CitiBike raggiunge circa 14 milioni di spostamenti all’anno.

sharing economy

Utensili

In media, nel mondo, il trapano viene utilizzato per soli 13 minuti in tutta la sua vita. Questo dato dimostra che condividerne l’uso sarebbe davvero una buona idea. Ecco perché esistono piattaforme di condivisione “di quartiere” in tutto il mondo.

sharing economy

Scrivanie

Attualmente, condividere lo spazio in cui lavorare va molto di moda. Su piattaforme come ShareDesk, in tutto il mondo è possibile affittare o noleggiare stanze e postazioni lavorative per limitati orari. Condividere gli spazi è, poi, un uso molto diffuso anche tra le aziende: in questo caso i dipendenti condividono le stesse scrivanie a seconda del tempo in cui devono realmente occuparle. Così si risparmia spazio e denaro.

 

Libri

Di solito un libro viene letto e poi conservato su uno scaffale. Se è davvero un bel libro, ogni tanto, viene letto per una seconda volta. Ma non sarebbe meglio condividerlo con altre persone? Piattaforme come BookMooch rendono tutto ciò possibile.

sharing economy

Abbigliamento

Non trovi nulla da indossare in armadio e quell’abito da sera costa troppo? Nessun problema. Con RentaRunway puoi noleggiarlo per molto meno. Gli utenti variano dagli studenti delle scuole superiori, che hanno bisogno di un abito per il ballo di fine anno, fino agli ospiti dei matrimoni. È davvero un’ottima idea, visto che uno studio ha mostrato che le donne negli Stati Uniti indossano solo una volta la metà dei loro capi di abbigliamento.

sharing economy

Praticamente tutto

Sono diverse le piattaforme con cui quasi tutti gli oggetti possono essere condivisi: articoli per la casa, per lo sport o tecnologie varie. Che si tratti di attrezzatura fotografica, di una tenda da campeggio o di un gioco da tavola, tutto può essere condiviso facilmente. Un dato interessante: l’unica cosa che le persone non vogliono assolutamente condividere è il proprio smartphone. Un sondaggio statunitense ha mostrato che l’85% delle persone rifiuta l’idea senza tanti giri di parole.

Pubblicato il 29 novembre 2017

Più Letti della Settimana

28/02/2017

Indovina chi entra al supermercato

Fare la spesa oggi, in Italia, può essere quasi un rituale o un autentico momento di gratificazion

08/11/2016

Email marketing & eCommerce: la guida per Natale

È alle porte il periodo dell’anno più intenso e potenzialmente più redditizio per chi si occup

12/04/2017

Italia, cresce il gioco online nel 2016: +25 rispetto al 2015

È un settore decisamente in crescita, quello del gioco online. Da qualche anno a questa parte, il

03/11/2016

Nielsen, The Rise of Italian Consumer Confidence

Si posiziona a quota 57 l’indice di fiducia Nielsen dei consumatori italiani, in

17/01/2017

Journey 2020 Digital Shockwaves in Business

Come si evolverà il business da qui a pochi anni? Lo ha svelato Atos nel suo

08/11/2016

eCommerce, From Black Friday to Christmas

Manca poco al Black Friday, tradizione americana ormai sbarcata in Italia da diversi anni, glorific

05/04/2017

BIT Revolution

Si è conclusa ier a fieramilanocity e MiCo Bit - Bo

07/11/2016

Italian Referendum Sentiment

Qual è l’orientamento dei cittadini che usano internet riguardo al referendum costituzionale che

14/04/2017

"Health/Wellness: food as medicine" di Nielsen: in Italia il cibo chiede più informazioni

Che il cibo il Italia, nella grande maggioranza dei casi, sia diventato ben più di un fenomeno di

07/04/2017

Design For Smart Work

Anche il design, la luce, il colore contano. Anche quando si parla di lavoro: un ambiente migliore

MyMarketing.Net
é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Milano n. 327 del 10/05/2004 - Un progetto by TVN srl (P.Iva: 05793330969)