stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 2 Settembre 2013

2013 Sales of Tablet Under Expectations

Il tablet continua a crescere, ma rallenta. Si abbassano le stime per le vendite dei tablet in questo 2013: ce lo dice IDC, agenzia di ricerca statunitense, che ha rivisto al ribasso i numeri della famosa tavoletta.

Seppur leggera, quindi, la riduzione ci sarà: la crescita del mercato dei tablet entro la fine di questo 2013 sarà del +57,7%, con 227,4 milioni di unità vendute, rispetto ai 229,3 milioni previsti. Secondo l'agenzia di ricerca, nonostante la leggere flessione di quest'anno, la crescita di questo settore continuerà rapida perlomeno fino al 2017, anno in cui le spedizioni globali dovrebbero raggiungere le 407 milioni di unità. Ciò che potrebbe aiutare ancora di più le vendite delle tavolette potrebbe essere un futuro abbassamento del loro prezzo medio: forse questi dispositivi sono ancora troppo costosi per quanto i clienti sono oggi disposti a spendere.

Saranno però i mercati emergenti, nel prossimo futuro, a trainare la crescita del device: i mercati maturi (quello statunitense e quello europeo) hanno spinto fino a oggi gran parte della crescita dei tablet, ma le spedizioni inizieranno a rallentare a causa della saturazione del mercato, aumentata dalla crescente adozione degli smartphone con schermi da 5 pollici e oltre, e dall’interesse per i dispositivi indossabili e per gli emergenti phablet. Entro il 2017 saranno quindi i mercati emergenti a guidare le vendite dei tablet, composti dal mercato asiatico, dell’America Latina, Europa centrale e orientale, Medio Oriente e Africa. Gran parte della crescita a lungo termine sarà comunque guidata da Paesi come la Cina, dove i tassi di crescita previsti saranno costantemente superiori alla media di tutto il globo.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net