stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 12 Giugno 2014

Anatomia del nuovo telespettatore

È ormai sempre più online. La Tv è stata scalzata dai video digitali, e questo vale ovviamente per la generazione digitale per eccellenza, i millennials. A riportarlo è un'infografica della piattaforma di pubblicità programmatica Videology, che ha sottolineato come, a oggi, ben il 34% dei nativi digitali guarda più video online che televisione. Come riporta il magazine Adweek, tutto questo sta cambiando la definizione stessa di televisione: guardare un programma sulla Tv non significa necessariamente schiantarsi sul divano di fronte a una scatola luminosa. “Se questo è stato l'anno del punto di svolta, l'anno prossimo inizieremo a vedere il costante flusso di dollari tra i vari screens”. Il Ceo del gruppo, Scott Ferber, ha poi aggiunto che se gli inserzionisti vogliono veder le proprie campagne riscuotere un certo successo, dovrebbero mirare molto di più ad un approccio multimediale equilibrato. Questo significa che bisognerà utilizzare la vasta influenza della TV per la maggior parte dei gruppi demografici, mentre sarà necessario attingere ai video online per il target dei più giovani. E il successo arriverà sempre più dalla giusta integrazione di tutti gli schermi, non solo da un sforzo proveniente da una singola direzione.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net