stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 1 Aprile 2015

Attenta Spotify, sta arrivando Tidal

In attesa del debutto di Apple Beats, un nuovo servizio ha lanciato il guanto di sfida al colosso della musica in streaming Spotify. Si tratta di Tidal, servizio che, lanciato ufficialmente lo scorso 28 ottobre, ha trovato in alcuni giganti della musica mondiale sponsor e partner. Nella serata newyorkese di ieri, infatti, 13 star (tra cui Madonna, Alicia Keys, Chris Martin, Rihanna, Beyoncé e i Daft Punk) sono diventati co-proprietari del servizio di Aspiro. Con un unico obiettivo: spodestare Spotify, e rilanciare un servizio non gratuito, che rimetta l'artista al centro del mondo musicale. “Meno profitti per tutto quel che ruota intorno e più soldi per gli artisti” è il claim del rapper Jay-Z, che nel nuovo servizio ha investito ben 56 milioni di dollari.

Innanzitutto, le differenze: Spotify, che offre 30 milioni di brani, prevede due tipologie di utenze, una di base e gratuita, alimentata dalla pubblicità e una a pagamento; il servizio ha raccolto oltre 60 milioni di iscritti (15 milioni a pagamento). Mentre Tidal, che conta mezzo milione di utenti, è solo a pagamento: 9,99 oppure 19,99 dollari al mese (per ascoltare i file in qualità da Cd). A disposizione 25 milioni di titoli, ma anche videoclip, interviste e recensioni. “Tidal ha come obiettivo quello di “ridare” valore alla musica, offrendo royalty maggiori (circa il doppio rispetto ai concorrenti, secondo The Verge) agli artisti che decidono di farne parte rispetto a servizi simili che offrono musica in streaming anche gratis col supporto della pubblicità” riporta l'Ansa. “Tra i co-proprietari di Tidal ci sono anche Kanye West, Daft Punk, Alicia Keys, Jack White, Nicki Minaj. Secondo il blog del Wall Street Journal, Tidal sarebbe riuscita ad avere il supporto di Taylor Swift che mesi fa aveva deciso di non rendere più disponibili i suoi brani su Spotify. Quest'ultimo ha circa 60 milioni di utenti (15 milioni per la versione premium). Tidal al momento circa 17mila utenti (tutti a pagamento). “Il nostro obiettivo è semplice” ha detto Alicia Keys, “vogliamo creare un servizio e un'esperienza migliore sia per i fan che per gli artisti””.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net