stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 20 Febbraio 2014

Calcio e Coca-Cola alla Social Media Week

Il calcio entra di prepotenza nell'evento milanese della Social Media Week. Nel corso della terza giornata, al termine dell’intervento di Claudia Navarro, head of marketing communications di  Coca-Cola Company – Centro e Sud Europa, un collegamento in diretta tra lo spazio Urban di Milano e l’aeroporto di Ciampino a Roma ha infatti mostrato l’arrivo della Coppa del Mondo nella capitale; ad attendere l’aereo brandizzato Coca-Cola con trofeo a bordo Gianluca Neri e il campione Rino Gattuso. Per 3 giorni, da ieri fino a domani, la Coppa del Mondo sarà in Italia per poi proseguire nel Fifa World Cup Trophy Tour, un evento con cui l’azienda porterà in 89 Paesi del globo la Coppa del Mondo, in seguito all’accordo tra Coca-Cola e Fifa. Sul fronte digital è inoltre attivo dal 6 febbraio l’hashtag #lacoppaditutti, con il quale gli utenti possono raccontare i propri ricordi rispetto a come hanno vissuto i mondiali e le loro emozioni sull’evento calcistico. “Vivere connessi  è oggi un’esigenza imprescindibile per chiunque voglia operare attivamente nella società come persona o come brand” ha affermato Navarro. “Le persone hanno bisogno di relazionarsi tra loro in maniera sempre più interattiva e un’azienda, per rimanere con successo sul mercato, non può ignorare questa necessità dei consumatori e opporsi al cambiamento”.

I 125 anni del brand sono stati caratterizzati da una comunicazione altamente valoriale, ispirata all’amicizia e alla felicità (come ha dichiarato Claudia Navarro nella videointervista rilasciata ai microfoni di Tvn Media Group). “Prima dei social era come avere un megafono, per parlare più forte degli altri, oggi succede tutto molto velocemente, è difficile avere il controllo di quello che succede, occorre quindi generare valore. Coca-Cola è un love brand e ha la responsabilità di comunicare il punto di vista dell’azienda e lo fa attraverso uno storytelling emozionale”. In una carrellata che ha ripercorso alcuni tra i più belli spot dell’azienda, Navarro ha continuato: “Abbiamo l’opportunità di raccontare la storia attraverso molteplici media. L’anno scorso scegliendo di personalizzare le lattine Coca-Cola il packaging è diventato il media. Abbiamo lasciato che le persone immaginassero e giocassero con noi. La condivisione, e l’engagement attraverso i social media, per Coca-Cola è molto importante”. Altro punto fondamentale è il legame che l’azienda ha scelto di avere con i grandi eventi sportivi. Sui prossimi mondiali che si svolgeranno quest’estate in Brasile, Navarro ha commentato l’affinità elettiva: “Coca-Cola è un brand democratico, il calcio è uno sport universale e il Brasile un Paese unico e speciale”. Coca-Cola ha coinvolto il popolo della rete in un contest internazionale, chiedendo di inviare i propri video di 10” e 15″ ispirati a momenti di felicità. Gli oltre 20 video selezionati verranno utilizzati per realizzare la campagna con la colonna sonora dei prossimi Mondiali che verrà veicolata su youtube da marzo 2014. L’inno, intitolato ‘The World is Ours’, sarà cantato dal finalista di X Factor Usa David Correy.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net