stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 3 Marzo 2014

Facebook: nessuno guarda i branded post

Saranno pure centinaia di milioni gli utenti attivi su Facebook in tutto il mondo, ma ben pochi di loro sembrerebbero prestare attenzione ai messaggi pubblicitari sponsorizzati dai grandi club. A dirlo è l'ultimo studio Digital Experience Survey di Kentico Software, che ha sottolineato le difficoltà delle marche sui social network.

Kentico ha rilevato come ben il 68% degli intervistati non prestano 'mai' o prestano 'raremente' attenzione ai post pubblicitari su Facebook, Twitter o Instagram; tuttavia solo il 5% smette di seguire la pagina del brand dopo la visualizzazione del post. Il 72% degli intervistati ammette poi che non ha mai (o quasi mai) acquistato prodotti di cui sono venuti a conoscenza tramite social adv, ma il 35% potrebbe farlo dopo un'attenta ricerca; il 73% sottolineato come nessuno spazio pubblicitario sia riuscito a condizionarlo nella sua percezione del brand. Kentico ha poi scoperto come il 40% non apprezzi per nulla i brand sul social network; il 39% li apprezza con una misura di 1 a 10, il 7% di 11 a 20, il 6% di 21 a 30. Di coloro che seguono le marche su Facebook, il 39% lo fa per ricevere le offerte speciali, contro il 12% che ha iniziato a seguirli dietro raccomandazione di amici, e l'8% alla ricerca di maggiori informazioni. E, quando l'utente smette di seguire i brand, il 32% lo fa a causa del poco interesse verso i post, e il 28% per il troppo numero di questi ultimi.

“Mentre la nostra ultima Digital Experience Survey ad alcuni potrebbe sembrare portatrice di cattive notizie, in realtà rafforza solo la nostra idea che gli sforzi di un brand all'interno della comunità social devono essere diretti al coinvolgimento della comunità, piuttosto che alla semplice raccolta di like o follow” sottolinea Petr Palas, CEO e fondatore di Kentico. “Altrettanto critico è il contenuto, che deve essere sempre avvincente e personalizzato (dove possibile) per mantenere l'interesse delle persone, che nel frattempo si sono rese impermeabili al continuo bombardamento dei numerosissimi messaggi di marketing di oggi”.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net