stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 2 febbraio 2015

Gli spot più belli del Super Bowl 2015

Ce n'è per tutti i gusti tra gli spot dell'ultimo Super Bowl, da Machete a Breaking Bad, passando per il celebre fondoschiena di Kim Kardashian. Dai servizi alle automobili, idiosincrasie vecchie e nuove rivivono negli spot più costosi del mondo. Tutti gli occhi dell'America incollati al grande schermo in attesa della vittoria al cardiopalma dei 'Pats' con l'azione decisiva negli ultimi secondi della partita più seguita dell'intero palinsesto.

112 milioni gli spettatori ipnotizzati dalla finalissima. Per un giro d'affari complessivo di 15 miliardi di dollari in investimenti pubblicitari, con una media di 4/5 milioni per uno spot da 60 secondi. E quest'anno anche l'Italia ha avuto il suo momento di gloria con il lancio della Fiat 500x “Blue Pill”,  prodotto dall’italiana Filmmaster sulle colline toscane. Oggi il commercial si è classificato terzo per indice di gradimento secondo l’AD Meter di USA TODAY, un risultato memorabile ed estremamente importante per il debutto italiano a Super Bowl con Filmmaster Productions.Tra storie che motivano, commuovono, strappano più di un sorriso.

Tra i protagonisti anche più di un volto noto del piccolo e del grande schermo. E nel trionfo del colestorolo tra fiumi di birra che scorrono copiosi e snack ingurgitati senza sosta, c'è spazio anche per la battaglia ai chili superflui della Weight Watchers. Spazio anche al momento tenerezza con il cucciolo smarrito dello spot della birra Budweiser.Le categorie più gettonate restano l'automotive e i mobile games, con un viaggio indietro nel tempo con il Real Life Pacman della versione analcolica della birra Bud.

Ed ecco una selezione del meglio e del peggio degli spot con il loro inevitabile strascico di polemiche. Buona visione!

newsletter

newsletter

MyMarketing.net