stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 4 Luglio 2016

Is The End of The Apps World?

È finita l’età d’oro delle applicazioni? Sicuramente è ancora presto per dirlo: il mercato delle app è infatti ancora uno dei più floridi nell’intero panorama del web, tanto che nel 2015, secondo IDC, questo ha generato introiti per 34,2 miliardi di dollari (esclusi gli incassi derivanti dalle pubblicità interne), con circa 156 miliardi di applicazioni installate. Una cifra monstre, che svetta all’interno del mondo di internet come una delle più possenti. Eppure qualche debole (per ora) segnale di cedimento, qualche scricchiolio lo si comincia a sentire. A partire proprio dai colossi del mondo social.

Come riporta Il Sole 24 Ore, il mercato delle app sta cominciando seriamente a saturarsi. D’altronde, per gli giovani sviluppatori è difficile resistere all’immagine del successo raggiunto quasi per gioco grazie a un proprio posto all’interno dei vari store digitali. Come è successo per WhatsApp, per Snapchat, per Instagram. La corsa alla migliore idea digitale è cominciata da lontano, e ha raggiunto oggi il suo culmine: oggi abbiamo store pieni di app che nessuno scaricherà mai. D’altronde, numeri negativi li stanno vivendo in primis i colossi: secondo i dati di SensorTower inseriti in una ricerca di Nomura, i download di Facebook sono calati del 14,9%, quelli di WhatsApp del 7,6%, quelli di YouTube addirittura del 20,1%, mentre Twitter totalizza il -18,6%. Fra le poche App che reggono l’urto, e addirittura crescono in modo netto, ci sono Snapchat (+109,9%) e Uber (107,6%).

Sicuramente, per piattaforme come Facebook e WhatsApp mantenere sempre ritmi di crescita a due cifre è quasi impossibile. Tuttavia, risulta evidente il brio perso dall’intero mercato dell’app economy: basti pensare come ggi, mediamente, su ogni smartphone non si installino più di trenta applicazioni (un numero non particolarmente elevato, anzi), considerato che sul mercato ce ne sono circa 2 milioni. Inoltre, il 50% del tempo di un utente viene passato su un’unica App, e durante un giorno in media sono cinque quelle utilizzate.
“È vero, qualcosa non va” afferma Daniele Pelleri, Ceo di AppsBuilder, a Il Sole 24 Ore. “Il mercato delle App sta cambiando, si sta evolvendo. Fino a qualche anno fa gli App Store premiavano la quantità ignorando la qualità. Ignorando l’esperienza utente, ignorando noi, cioè gli utenti. Dimenticando che l’app è un canale di comunicazione come le email, il sito web o i social networks”. Ma comunicazione in che senso? Secondo Pelleri “E’ proprio questo il punto: comunicare con i gli utenti, i clienti. In America si parla da anni di Customer Success. La verità è che tutto ruota su questo concetto: fidelizzare e comunicare i propri clienti”.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net