stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 11 Dicembre 2012

Lo smartphone? Come la borsa di Mary Poppins!

Da semplice prodotto super tecnologico, magari un po' costoso, sicuramente affascinante, il “non plus ultra” in fatto di tecnologia ed eleganza, è diventato quasi necessario. Da articolo elitario, a prodotto di massa. Si parla di smartphone, il fu telefonino che si trasforma in vero e proprio portale per il mondo, un figlio tecnologico di questa nuova era che ha cambiato i concetto di “sempre” e “ovunque”. Che cosa pensano gli italiani del device più diffuso, ce lo dice l'ultima indagine Samsung-Eurisko.

Per prima cosa, nonostante mantenga (non si sa per quanto ancora) le proprietà di fare telefonate e inviare messaggi, lo smartphone si slega dal concetto classico di “telefono”. Lo dice ben il 73% di intervistati, che vedono questi prodotti più come la nuova frontiera dei computer piuttosto che dei tecnologici cellulari. La maggioranza degli italiani, secondo le stime Samsung-Eurisko, non può uscire di casa senza portarlo con sè (60%) e lo utilizza “sempre e ovunque” (61%). Il 41% lo elegge come panacea di tutti i mali (41%), guardandolo quasi come una borsetta della famosa baby-sitter Mary Poppins.

Moltissime le attività che conduciamo sugli smartphone: secondo l'indagine, l’86% lo predilige per accedere alla Rete e l’84% per l’entertainment multimediale; molto diffuso anche per la socialità, il 70% lo utilizza per comunicare via Chat, Instant Messaging, Social Network e videochiamate, e per il downloading di contenuti e applicazioni (63%); sono però ancora poco usati, per ovvi motivi di dimensioni, per leggere contenuti multimediali quali libri, quotidiani e riviste (33%). Gli smartphone non fanno differenze tra uomini e donne, mentre col variare delle fasce d'età cambia la visione che l'italiano ha del proprio device: se i giovani sotto i 24 anni lo vedono più come una rappresentazione di sè, e quindi ne apprezzino di più gli aspetti “social”, gli over 30 ne apprezzano più gli aspetti organizzativi e operativi; per gli over 40, fondamentali è l'aspetto lavorativo del proprio device.

Secondo i dati raccolti da Samsung ed Eurisko, il 45% degli italiani spende ancora più tempo in Internet, sia per esigenze strumentali come il meteo, sia per esigenze relazionali come i social network; mentre il 20% si dedica maggiormente alla multimedialità, soprattutto musica, radio e videogiochi, e sempre un 20% alla ricerca di informazioni sui prodotti e sui servizi offerti dalle aziende. A quale dei personaggi storici avrebbe fatto più comodo uno smartphone? Il 44% degli italiani non ha dubbi: il device sarebbe tornato sicuramente molto utile a Cristoforo Colombo. Per quanto le travagliate storie d'amore letterarie, i possessori di uno smartphone ne avrebbero consigliato uno a Romeo e Giulietta nel 47% dei casi, a Ulisse e Penelope nel 35%, e a Renzo e Lucia nel 31%.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net