stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 29 Gennaio 2014

Shopping: l’importanza dell’mCommerce

Il 2013 ha visto crescere impetuosamente il mercato dell'mcommerce. Come ha segnalato una ricerca del Politecnico, l’mCommerce in Italia è passato da un giro d'affari di 144 milioni di euro del 2012 ai 510 milioni del 2013, facendo registrare quindi una crescita del 255%. Il punto di vista degli utenti è stato invece indagato da myThings, player globale delle soluzioni personalizzate di advertising programmatico, che traccia una fotografia inedita degli utenti alle prese con gli acquisti via smartphone e tablet, e analizza le performance del commercio elettronico su mobile.

Dallo studio dell'agenzia emerge come la componente mobile aggiunta al retargeting mix si riveli spesso una ricetta di successo: esso, infatti, genera un incremento del 18% nelle vendite, un aumento del 46% nel tasso di click (CTR) e una diminuzione del 37% nel costo per click ottimizzato (eCPC). Tablet e smartphone giocano entrambi un ruolo chiave nella campagna: l’analisi dettagliata dei tassi di conversione per i dispositivi mobili mostra una leggera superiorità dello smartphone, con una percentuale del 55% contro il 45% degli altri device; in termini di post click conversion, la percentuale emersa è di 53% contro 47%. Sono, quindi, gli smartphone a guidare le vendite, grazie soprattutto alla loro maggiore diffusione, mentre la migliore usabilità e la maggiore semplicità nell’effettuare transazioni è la principale ragione alla base del successo dei tablet. Un'altro dato interessante riguarda direttamente i consumatori: infatti colore che acquistano tramite tablet risultano più rapidi nella fase decisionale, addirittura di 13 volte rispetto a chi acquista da Pc.

Interessanti risultani anche i dati relativi alle flessioni degli acquisti. Se, infatti, durante i weekend gli acquisti da computer crollano, quelli da mobile non conoscono flessione: questi ultimi fanno registrare infatti solo un 6% in meno rispetto ai giorni feriali, contro un 30% dell'ecommerce classico. Allo stesso modo, mentre gli acquisti serali dominano incontrastati su quelli giornalieri, la tendenza sui dispositivi mobili è risultata ancora più forte, con un tasso di incremento doppio rispetto ai desktop, +33% dei primi contro un +14% dei secondi (tasso che per i tablet è risultato essere quasi sei volte superiore: +80%). I consumatori che utilizzano tablet e desktop sviluppano schemi molto simili nel modo in cui navigano e si addentrano nel funnel di vendita di un portale; lo smartphone, invece, risulta sostanzialmente differente. La maggior parte degli utenti smartphone (55% contro circa il 40% degli utenti desktop e tablet) raggiungono direttamente la pagina del prodotto (è l’effetto showrooming, trend per cui i consumatori visitano i negozi fisici pe provare i prodotti ricorrendo poi allo smartphone per confrontarne online i prezzi); mentre il 18% di essi non va oltre la home page (rispetto al 3% circa degli utenti desktop e tablet).

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net