stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 14 novembre 2017

Smartphone cannibale: come ti mangio il business

smartphone, business

È un altro mondo rispetto a quello di 10 anni fa. Se facciamo risalire a quell’anno l’ascesa dello smartphone, ci accorgiamo che questo device tecnologico ha cambiato in maniera decisivo il nostro modo di vivere. Smartphone che ha accorpato tantissime funzioni prima svolte da molti altri accessori (con tutti i pericoli del caso).

Uno smartphone “killer“, quindi, o meglio “cannibale”. Uno smartphone che ha divorato tutta una serie di dispositivi (e quindi di aziende che li producevano). L’infografica “Smartphone Cannibale: come ti mangio il business” di Minimegaprint ripercorre la storia del killer tecnologico per eccellenza.

 

  1. Gli oggetti inglobati dallo smartphone
  2. Oggi Vs Ieri
  3. Un cambiamento epocale

 

Gli oggetti inglobati dallo smartphone

Anzitutto va chiarito che non si tratta di una vera e propria sostituzione. Le videocamere professionali e le reflex sono sempre in uso, ma è avvenuto un accorpamento di funzionalità che consente a chi non è esperto di dilettarsi in attività che gli sarebbero costate parecchio fino a pochi anni prima.

Questo insieme di attrezzature include le macchine fotografiche, le videocamere, gli scanner, i navigatori satellitari, gli orologi da polso e poi quegli oggetti che erano già stati soppiantati dalla diffusione di massa di Internet, come le enciclopedie e gli album fotografici.

 

Oggi vs Ieri

Quali sono le differenze rispetto al passato? Prendiamo in esame diversi fattori: il peso, poiché usare tutti gli accessori in un modo o nell’altro sostituiti dallo smartphone voleva dire possedere in totale circa 70 kg di attrezzatura contro i 150 grammi in media di un device mobile.

Il secondo aspetto, certamente non secondario, è il prezzo: sembra incredibile, eppure si è passati da un totale di 4700 € per tutti i dispositivi che eravamo soliti usare a circa 800 € se si acquista uno smartphone top di gamma.

I dati relativi alle aziende, riportati nell’infografica, sono impietosi: il titolo della TomTom è crollato in borsa del 96% in 5 anni, quello della Blackberry del 66% in 4 anni, Blockbuster ha chiuso nel 2014 dopo una crisi che continuava dal 2004, la Kodak ha smesso di produrre macchine fotografiche nel 2012.

 

Un cambiamento epocale

Questa rivoluzione avvenuta nelle nostre abitudini ha significato anche la scomparsa di molti posti di lavoro, sebbene oggi il settore di sviluppo app sia invece in forte crescita grazie alla diffusione globale degli smartphone.

Bando alla nostalgia: nell’ultimo decennio abbiamo assistito a un cambiamento epocale e probabilmente ne vedremo delle belle nei prossimi anni. Lo “smartphone cannibale” ci ricorda che molte cose che diamo per scontate sono destinate a cambiare forma, stravolgendo (spesso in positivo) la nostra quotidianità.

 

https://minimegaprint.com/

newsletter

newsletter

MyMarketing.net