stay

updated!

Vuoi rimanere sempre aggiornato

sulle news di MyMarketing.net?

* Campi obbligatori

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver letto e accettato l'Informativa Privacy

stay updated!

Pubblicato: 27 Giugno 2016

UEFA: Fast on the Field, Slow on the Web

Secondo Dynatrace il sito web degli europei è stato costruito pensando più alle prestazioni dei dispositivi desktop che all’accesso da mobile e gli sforzi di ottimizzazione non sono stati sufficienti a garantire la qualità per gli utenti che scelgono di vedere dal proprio smartphone i risultati in diretta, le classifiche, i video e i tanti contenuti disponibili sul sito appositamente creato dalla UEFA. Dynatrace ha monitorato la velocità con cui il sito viene caricato dai dispositivi desktop e mobile in tutta Europa, testando in particolare le quattro pagine che presentano maggiori criticità nel Regno Unito, Francia, Germania, Spagna e Italia.

In base ai risultati dei test i tempi di caricamento da mobile sono tre volte superiori a quelli della versione per PC. Il sito progettato per i desktop, infatti, è stato ben configurato perché gli sviluppatori hanno sfruttato notevolmente le infrastrutture locali e le tecniche di ottimizzazione delle pagine, ma, anche se hanno cercato di ottimizzare anche il sito per mobile riducendo le dimensioni della pagina da 3,5 MB a 2.7 MB, queste misure non sono state sufficienti. La situazione peggiore è quella dei tifosi italiani e spagnoli che devono attendere il caricamento della pagina da mobile rispettivamente 17,75 e 15,76 secondi: oltre 10 secondi in più rispetto ai francesi e agli inglesi. Secondo Dynatrace, questi ritardi sono causati dalla qualità delle reti locali con infrastrutture più deboli in Italia e la Spagna.

“Sono molti i fattori che influiscono sulle prestazioni di un sito web in un Paese rispetto a un altro” spiega Michael Allen, Solutions VP di Dynatrace. “Dall’infrastruttura di rete fisica, alle politiche governative sui social media. La buona notizia per i tifosi in Spagna e Italia è che i ritardi che stanno sperimentando con il sito mobile potrebbero facilmente essere eliminatati rimuovendo alcuni dei contenuti (video e immagini) per ridurre ulteriormente le dimensioni del sito”.

newsletter

* Campi obbligatori

newsletter

* Campi obbligatori

MyMarketing.net